Legalità

“Chi non denuncia è complice”: i carabinieri incontrano gli studenti del “Gargallo”

incontro Gargallo
16 feb 2017 - 17:29

SIRACUSA - “Volete cambiare e migliorare la vostra città, la vostra scuola, i vostri paesi? Iniziate denunciando le cose che non vanno, il mondo non ha bisogno di super eroi, ma di bravi e attenti cittadini”.

È questo il messaggio dell’incontro del ten. Tamara Nicolai (comandante del NORM della Compagnia di Siracusa) e del mar. Santo Parisi (comandante della Stazione Carabinieri di Ortigia) con gli studenti del liceo Gargallo.

Sono state affrontate le problematiche attinenti ai fenomeni del bullismo e del cyberbullismo, ma soprattutto di come si possono prevenire e reprimere questi comportamenti, stando vicino alla vittima e facendole capire di non essere sola e soprattutto, incoraggiandola a denunciare e segnalare gli autori.

Un incontro all’insegna della legalità, dove si è discusso della normativa sugli stupefacenti e dei rischi per la salute derivanti soprattutto dall’uso delle micidiali droghe sintetiche. Non sono mancati interventi e domande dei ragazzi che si sono dimostrati molto sensibili e coinvolti.

incontro liceo GArgallo

Commenti

commenti

Redazione NewSicilia



© RIPRODUZIONE RISERVATA