Incontro

Magistrati e studenti a confronto “Contro la presunzione del sapere”

scuola-lavagna
21 mag 2016 - 08:32

PALERMO - “Contro la presunzione del sapere” è il titolo della giornata che avrà luogo lunedì 23 maggio nei locali dell’I.C.S. ‘Giotto Cipolla’ di Palermo, promossa nell’ambito del Progetto Legalità portato avanti nel corso dell’anno scolastico.

Una mattinata durante la quale “gli studenti offriranno il loro contributo alla riflessione di questi giorni, dedicati alla commemorazione dei caduti nella strage di Capaci, dando vita a una ”piazza” con laboratori, un dibattito e una merenda critica pronta a dare energia a tutti i presenti”.

Il via sarà dato alle 9 dal coro e dai balli dei più piccoli, a cui seguirà la lettura dei loro pensieri sul tema della manifestazione.

Alle 10, mentre nelle aule del piano terra partiranno 5 laboratori: ‘Il percorso della mafia, da rurale a oggi’, ‘Il gioco della legalità’, ‘Mani in pasta’, ‘Dipingi con me’ e ‘Creatività’, negli altri spazi della scuola avrà inizio la tavola rotonda su diversi altri temi – ‘La presunzione del sapere’, ‘Giustizia e legalità’ e ‘La mafia e i bambini’ – alla quale parteciperanno gli studenti della IV E del Liceo Classico ”Umberto I” e dell’I.T.C. Crispi.

Ricco il parterre degli ospiti, che risponderà alle loro domande frutto delle innumerevoli riflessioni che hanno animato i ragazzi in queste settimane.

A intervenire, saranno: Vittorio Teresi, procuratore aggiunto di Palermo; Alessandro Marsicano, imprenditore; Amico Dolci, presidente del ‘Centro per lo Sviluppo Creativo Danilo Dolci’; Giovanni Pagano, coordinatore provinciale di ‘Libera Palermo’; Eros Lodato, presidente del CSAIn Palermo”; Gino Pantaleone, responsabile dei progetti scuola della ”Football Club Antimafia”, Angelo Valenti, Scorta Civica; Salvatore Cordaro, vicepresidente della Commissione Regionale Antimafia.

A coordinare i lavori, sarà la giornalista Gilda Sciortino. Saranno anche presenti il presidente della ”Football Club Antimafia”, Isidoro Farina, e Vincenzo Liarda, presidente del ”Consorzio Madonita Legalità e Sviluppo”.

“Sarà un momento di grande condivisione – afferma la professoressa Rosa Agnello, referente della Piazza – che peraltro i ragazzi attendono da tempo. Si sono, infatti, preparati accuratamente per dare degna accoglienza agli ospiti che hanno accettato il loro invito. Spero possa essere una bella mattinata per riflettere insieme su quel che vuol dire legalità e su come applicarla nella vita di tutti i giorni”.

Alla fine del dibattito saranno anche proiettati due video, ”Palermo pulita” e ”Svegliati”, quest’ultimo realizzato dal Gruppo Legalità del Plesso ”Cipolla” e premiato dal MIUR nel concorso ”Diamo forza al nostro impegno”.

Redazione NewSicilia



© RIPRODUZIONE RISERVATA