Musica

Liceo “Verga” di Modica al 53° Festival Pontino di Musica

orchestra
2 ago 2017 - 20:55

MODICA - Si conferma indiscussa fucina di professionalità in campo artistico musicale il Liceo Musicale Statale “G.Verga” di Modica, diretto dal professore Alberto Moltisanti, con tre giovani talenti scelti per il Laboratorio Orchestrale dell’Orchestra Nazionale dei Licei Musicali Italiani. Istituita nell’ambito del 53° Festival Pontino di Musica, prestigiosa manifestazione musicale che dal 1973 accoglie artisti di fama ed iniziative di respiro internazionale, l’iniziativa è stata promossa dalla Fondazione Campus Internazionale di Musica di Latina, dalla Fondazione Roffredo Caetani nell’ambito dei Corsi di Perfezionamento e Interpretazione Musicale di Sermoneta, in collaborazione con il Miur Direzione generale per gli ordinamenti scolastici e la valutazione del sistema nazionale di istruzione, con il Mibact, Ministero dei beni e delle attività culturali e del turismo e con la Rete Nazionale Qualità e sviluppo dei Licei Musicali e Coreutici.

In questa prima fase sono stati coinvolti 60 studenti tra i giovani talenti presenti in 24 Licei Musicali Statali di 15 regioni del nostro Paese. Nel corso del prossimo anno scolastico, l’organico dell’Orchestra Nazionale verrà ampliato fino a raggiungere un centinaio di strumentisti, accompagnandosi ad un coro lirico dello stesso numero di elementi.

Andrea Amoretti, trombonista, allievo del prof. Giuseppe Consiglio, Stefano Assenza, cornista, allievo del prof. Salvatore Incatasciato e Dario Leontini, sassofonista, allievo del prof. Marco Caruso: sono loro i talentuosi studenti del Liceo modicano che, dopo la selezione, hanno preso parte a questa straordinaria esperienza, dal 26 Luglio al 1° Agosto 2017.
studenti_concerto

I partecipanti, seguiti dal maestro Francesco Di Peri (direttore d’orchestra) e dai maestri Claudio Mandonico (sezione Archi), Giovanni D’Auria (sezione Fiati), Paolo Favorido (sezione Percussioni), artisti e docenti di elevato spessore, hanno svolto prove a sezione coordinate, prove di insieme delle sezioni e prove e concertazione dell’intera compagine orchestrale.

Impegnativo il programma proposto nel corso del concerto finale nell’incantevole cornice del Castello Caetani di Sermoneta, una vera e propria carrellata di stili trasversali a tre secoli di Storia musicale, a partire dall’Ouverture Edipo a Colono di Antonio Sacchini, seguita dalla Sinfonia N.1 op.21 e dal celeberrimo Allegretto dalla Sinfonia N.7 op.92 di L.v.Beethoven, dalle struggenti note del Cigno per violoncello solista e orchestra di C.C. Saint-Saëns, per concludere con un’ampia selezione di brani del Novecento, autore Ennio Morricone, temi celebri tratti dalle colonne sonore delle pellicole cinematografiche Gabriel’s oboe, Il Buono, il brutto e il cattivo, C’era una volta il West, Per qualche dollaro in più, L’Estasi dell’oro.

Importante la valorizzazione in ambito scolastico dell’esperienza di formazione orchestrale per i partecipanti, ai quali è stata certificata sia per il riconoscimento di crediti scolastici, sia per 50 ore ai fini dell’Alternanza Scuola Lavoro.

Commenti

commenti

Redazione NewSicilia



© RIPRODUZIONE RISERVATA