Iniziativa

Iniziata serie di incontri tra Polizia di Stato e scolaresche di Acireale

scuola e polizia
12 apr 2016 - 17:35

ACIREALE – Si è svolta oggi, martedì 12 aprile, la prima visita di una scolaresca acese nel Commissariato di Polizia di Stato di Acireale. L’iniziativa prevista dal progetto Legalità 2016, organizzato dall’Assessorato alle Politiche Scolastiche del Comune di Acireale e dalla Polizia di Stato, prevede quattro visite delle scuole medie acesi nella struttura della Polizia.

L’iniziativa è finalizzata ad avvicinare il mondo giovanile alle istituzioni facendo comprendere ai ragazzi il senso del rispetto delle regole e della legalità, conoscendo dal “di dentro” la vita quotidiana degli uomini e delle donne della Polizia di Stato, anch’essi mogli, mariti, genitori e cittadini che lavorano per assicurare la serena convivenza civile e tutelare la collettività.

La prima visita si è svolta all’interno dei locali del Commissariato di corso Umberto e ha visto trenta ragazzi, tra gli undici e i tredici anni, dell’Istituto Comprensivo Puccio La Spina “vivere” l’attività della Polizia di Stato nella città acese.

Sono stati eseguiti dei “tour” nella sala Operativa, ascoltando le comunicazioni via radio con gli equipaggi in servizio di controllo del territorio, nell’Ufficio Ricezione Denunce, l’Ufficio Relazioni con il Pubblico, luogo di primaria importanza per il contatto diretto e continuo tra Polizia e cittadini.

Poi l’Ufficio Volanti, la Sezione Investigativa, la DIGOS, la Polizia Scientifica con la visione delle attrezzature fotografiche, di videoriprese e di foto segnaletiche, quindi la Polizia Amministrativa e dell’Immigrazione, con un momento di divertimento che ha visto alcuni studenti sottoporsi al rilievo digitale delle impronte per il rilascio del passaporto.

E, infine, una esposizione degli automezzi con i colori d’Istituto e con colori di serie e le moto della Polizia. Presente anche la Squadra Nautica della Questura di Catania con l’esposizione di un acquascooter per il servizio di vigilanza a mare.

Momento finale molto apprezzato dai ragazzi e dagli insegnanti l’esibizione del cane antidroga del Nucleo Cinofili dell’UPGSP della Questura di Catania, che ha effettuato con successo ricerca di stupefacenti all’interno di oggetti appositamente predisposti e che, ad ogni ricerca positiva, ha riscosso il plauso e i commenti divertiti e positivi dei ragazzi.

Tutto l’incontro, che si è svolto sotto la supervisione del Dirigente del Commissariato acese Giovanni Marziano e dell’Assessore alle Politiche Scolastiche Adele D’Anna che hanno accompagnato gli studenti approfondendo le tematiche in argomento, rispondendo alle domande rivolte loro dai ragazzi e soddisfacendo la loro curiosità, si è concluso con un piccolo rinfresco offerto dai poliziotti ai giovani ospiti.

La seconda visita si svolgerà il prossimo martedì 19 aprile con gli studenti dell’Istituto Comprensivo Paolo Vasta.

Redazione NewSicilia



© RIPRODUZIONE RISERVATA