Formazione

I crediti sportivi del “Ferraris”

Certificazioni sportive al Ferraris
Il gruppo che ha dato vita alla cerimonia per le "certificazioni sportive" al "Ferraris"
9 ott 2014 - 08:14

SAN GIOVANNI LA PUNTA - Sport e cultura camminano di pari passo all’Istituto tecnico industriale “Galileo Ferraris” di San Giovanni La Punta. E questo grazie al nuovo vertice dell’istituzione scolastica. Da quest’anno, infatti, si è insediato nel ruolo di dirigente il prof. Lucio Pricoco che lo sport lo ha nel suo DNA, non solo per averlo praticato con ottimi risultati ma per avere costruito, sullo stesso, anche la sua carriera professionale. Ed è per tali prerogative che Pricoco ha portato avanti il progetto delle “certificazioni sportive” al “Ferraris”.

La cerimonia d’avvio, per l’anno scolastico 2014-2015, si è svolta sabato scorso, 4 ottobre, nell’Auditorium del Polivalente di San Giovanni La Punta.

Tra i presenti, il sindaco di Mascalucia Giovanni Leonardi, l’assessore allo Sport di San Giovanni La Punta Giuseppe Toscano, il presidente della Facoltà di Laurea in Scienze Motorie Vincenzo Perciavalle, il Delegato del CONI provinciale di Catania Jenni La Delfa. Alla cerimonia hanno assistito pure i dirigenti scolastici degli altri istituti ospitati al Polivalente di San Giovanni La Punta: Antonella Lupo (De Nicola), Carmela Maccarone (Majorana), Antonio Massimino (Greco).

Ad illustrare l’iniziativa, ovviamente, è stato il dirigente del “Ferraris”, Lucio Pricoco, che ha posto l’accento sul valore educativo e formativo del progetto.

Certificazioni Sportive è un ampliamento dell’offerta formativa dell’ITI Ferraris che si realizza grazie a speciali protocolli ed intese sottoscritte dall’Istituto con l’Università di Catania e il CONI.

Gli studenti del Ferraris di San Giovanni La Punta di tutti gli indirizzi professionalizzanti previsti dal corso di studi (Meccanica, Meccatronica ed Energia, Informatica Telecomunicazioni, Elettronica e Elettrotecnica, Grafica e Comunicazione) possono “spendere” la certificazione sportiva che si acquisisce alla fine dei cinque anni, sia nel proseguo degli studi universitari, nella facoltà di scienze motorie con il riconoscimento di 12 Crediti Formativi, sia quale opportunità di lavoro, anche all’interno dello stesso progetto scolastico quale istruttore per le nuove leve di certificazioni sportive.

Il percorso di studi, che è stato illustrato dal professore Giosuè Fiorenza, referente del progetto, offre ai 160 studenti che lo frequentano l’opportunità di praticare durante il quinquennio ben quindici diverse discipline sportive.

Alla parte pratica è affiancata una parte teorica che si integra al curricolo con l’inserimento di argomenti di: fisiologia umana, principi di nutrizione umana, doping, Igiene, monitoraggio e diagnostica del corpo umano.

Commenti

commenti

Redazione NewSicilia



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un Commento