Università

Ersu Catania, ultimi giorni per domande per borse di studio

unnamed
1 set 2015 - 16:08

CATANIA - Da giorni sul sito dell’ERSU di Catania (ersucatania.it) è stato pubblicato il Bando unico di concorso, per l’anno accademico 2015/16 per l’attribuzione delle borse di studio, servizi abitativi “posto letto” e tesserino mensa “ERSUCARD” . Fino alle ore 14 del 15 settembre saranno aperti i termini per la presentazione della domanda borse di studio e servizi abitativi per l’imminente anno accademico. Per accedere alla domanda on-line è necessario collegarsi al sito dell’Ente ed accedere all’area riservata agli studenti seguendo la procedura indicata. Si consiglia agli studenti di prendere visione del bando suindicato e prima di procedere alla compilazione della domanda, di essere in possesso dei seguenti dati:

Per gli iscritti al primo anno: dati anagrafici e reddito – nuova attestazione ISEE per il diritto allo studio universitario (rilasciata dopo il 01/01/2015 sulla base della nuova normativa D.M. n159/2013);

Per gli iscritti ad anni successivi al primo: dati anagrafici, reddito – nuova attestazione ISEE per il diritto allo studio universitario (rilasciata dopo il 01/01/2015 sulla base della nuova normativa D.M. n159/2013) e merito.

La domanda deve essere compilata in ogni sua parte, stampata e firmata, e unitamente ad una copia del documento d’identità in corso di validità, dovranno essere scansionati e caricati (upload) sulla stessa applicazione web. Dopo il caricamento, entro le successive 24 ore, lo studente riceverà sulla sua casella di posta elettronica indicata, la ricevuta di avvenuta protocollazione.

Azione Universitaria sarà lieta di dare maggiori informazioni in merito a tale bando, restiamo a completa disposizione per tutte le fasi di compilazione e assistenza di coloro i quali vogliono prendere parte a tale bando” sostiene il consigliere all’ERSU di Azione Universitaria, Tommaso Bartoloni.

Francesco Ferlito, presidente di Azione Universitaria, tiene a sottolieare che “per lo studente in difficoltà abbiamo messo a disposizione una nostra sede (via Malvarosa 11, zona Cibali) che svolge la funzione di sportello universitario; per chi non risiede a Catania, può mettersi in contatto con altre nostre sedi sparse nella provincia tra cui Gravina di Catania (in via Etnea n.65/B, contattando il presidente della consulta giovanile, Paolo Kory) – e aggiunge – abbiamo un gruppo con membri molto attivi, i quali aiutano gli studenti della provincia. Per il costante lavoro e disponibilità ringrazio il nostro senatore accademico Claudio Bellamia, il nostro consigliere all’amministrazione Fabrizio Parla, il nostro consigliere all’ERSU Tommaso Bartoloni e tutti i ragazzi presenti nei dipartimenti disponibili a dare un valido contributo a tutti gli studenti dell’UNICT”.

Per tutte le novità e le informazioni è possibile visitare la pagina Facebook dell’associazione “Azione Universitaria Catania”.

Commenti

commenti

Giuseppe Macchi



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un Commento