Musica

“Dusk”, lo spettacolo del tramonto dell’Orchestra fiati del Liceo Musicale Verga di Modica

teatro
28 mag 2017 - 16:51

MODICA - L’ultimo spettacolo di musica classica, che si è tenuto, venerdì 26 maggio, al Teatro Garibaldi con l’Orchestra fiati del Liceo Musicale Verga di Modica, è stato “Dusk“.

Un crepuscolo musicale“, così chiamato lo spettacolo, che rappresenta e suggerisce l’ampio arco di suggestioni e reminiscenze, spesso contrastanti, che un tramonto accende nell’individuo umano.

Spettacolo aperto dal brano “Concert March” di John Machey; a seguire uno dei più recenti capolavori per orchestra fiati, “Of sailor and whales” di Francis Mcbeth (con riferimenti al celebre romanzo di Herman Melville, “Moby Dick“); penultimo brano è “Dusk” – da cui prende nome lo spettacolo – di Steven Bryant, con l’obiettivo di trasporre in suoni le nuances cromatiche sature quasi infuocate del cielo al tramonto; e infine, brano di chiusura è “Godzilla Eats Las Vegas” di Eric Whitacre, che come propria particolarità si è rivelato essere il ruolo dell’orchestra che, oltre ad eseguire il brano, è diventata parte integrante della scena, personaggio di volta in volta singolo o collettivo: risa, grida, brindisi con tanto di ruggiti primordiali combinati con gesti resi sonori, hanno proiettato la performance in una dimensione semi-teatrale. Ma non solo questi i brani previsti nella scaletta: a grande richiesta del pubblico, l’Orchestra fiati ha eseguito “Hands accross the sea” di John Philip Sousa.

Unico Liceo Musicale Statale nella provincia di Ragusa, il Liceo Musicale Verga, rappresenta la punta di diamante per la formazione professionale in campo musicale nel territorio ibleo. Infatti proprio l’Orchestra ha conseguito risultati prestigiosi in importanti Concorsi Musicali, tra cui il Primo Premio Assoluto al 5° Concorso Musicale Internazionale “Lucio Stefano D’Agata” ad Acireale, nel 2016.

Liceo Musicale Verga, che si prepara a ripresentare il suo programma di classici musicali al Teatro Antico di Segesta, il prossimo sabato 3 giugno, in occasione del “Festival Internazionale Orchestre Giovanili per la Pace“.

Commenti

commenti

Redazione NewSicilia



© RIPRODUZIONE RISERVATA