Manifestazione

Cittadiniamo Sperimentando, preside Principe Umberto: “Progetto importante”

Torneo Principe Umberto
18 dic 2015 - 17:17

CATANIA - Il Principe Umberto, dopo le proteste per la chiusura dell’istituto lo scorso 5 dicembre, riparte aderendo al progetto “Cittadiniamo Sperimentando”, che ha preso il via grazie ad un compromesso tra la dirigente scolastica della scuola, Maria Raciti, e gli studenti rappresentanti d’istituto.

Oggi, al Palazzetto dello Sport di Piazza Spedini, organizzato con attenta maestria dal professore Andrea Scuderi (in forza al Principe Umberto grazie alla nuova legge che stabilisce l’organico di “potenziamento”), si è disputato un quadrangolare di pallavolo a cui hanno partecipato lo stesso Principe Umberto, il liceo scientifico Boggio Lera, il liceo classico N. Spedalieri e l’istituto magistrale Turrisi Colonna.

Torneo Principe Umberto (2)

Abbiamo incontrato la preside Maria Raciti, che per Newsicilia ha rilasciato delle dichiarazioni.

Da che idea nasce Cittadiniamo Sperimentando?

«Ho pensato che questo progetto, pianificato di comune accordo con il collegio dei docenti e con gli studenti, avendo inoltre l’appoggio del presidente del consiglio d’istituto, potesse essere realizzato durante questo forte periodo di protesta studentesca, approfondendo argomenti integrati dall’istruzione scolastica».

Come funziona il progetto e quali sono gli argomenti trattati?

Il progetto è partito mercoledì 16 dicembre, con un dibattito sui Principi fondamentali della Costituzione e della Carta dei diritti fondamentali dell’Unione europea. Ieri giovedì le classi dell’istituto hanno preso parte invece ad una conferenza sugli ordini costituzionali italiani presieduta dalla dott.ssa Elisabetta Zito, dirigente del carcere di Piazza Lanza. Domani 19 dicembre verrà aperto invece un dibattito relativo allo statuto degli studenti e delle studentesse.

La preside Maria Raciti ha voluto aprire inoltre una parentesi spiegando la finalità di questo torneo, considerandolo come un incontro tra studenti.

 

Il quadrangolare è stato vinto dal Principe Umberto, grazie al successo per 2-0 ai danni del Boggio Lera. Nella finale 3°-4° posto invece si è imposto lo Spedalieri contro il Turrisi Colonna con il punteggio di 2-1. I docenti presenti erano i proff. Coco e Lo Presti e la prof.ssa Sciacca (Principe Umberto); prof. Costanzo (Spedalieri); Rumusuglia, Spina e Ardita (Boggio Lera) e, in rappresentanza del Turrisi Colonna, i professori Faronda e Bertella.

Torneo Principe Umberto (1)

Foto di Federico Rametta e Claudia Russo

Inoltre, in merito al progetto e all’evento di stamani, è stata letta la lettera di una studentessa del “Principe Umberto” che, con parole semplici e cogenti, ha spiegato “Il valore dello sport”. 

Commenti

commenti

Gabriele Paratore



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un Commento