Incontro

Pedara, “Io sono ok, tu sei ok”: istruzione scolastica e violenza sulle donne

VIOLENZA
14 mar 2016 - 17:34

PEDARA - “Non si può prescindere l’educazione al rispetto e alla non violenza alle donne dall’istruzione scolastica”: è stato questo il messaggio che l’assessore alle Pari Opportunità del Comune di Pedara, Marina Consoli, ha voluto lanciare, senza giri di parole, durante l’incontro “Io sono ok, tu sei ok”.

L’evento si è svolto nella palestra dell‘Istituto Comprensivo S. Casella di via Eleonora D’Angiò che ha visto riuniti i ragazzi delle terze classi con l’obiettivo di dare informazioni in occasione della Giornata Internazionale della donna.

Un argomento attuale che, nei giorni nostri, è sempre più all’ordine del giorno: stiamo parlando di donne, amore e violenza. Concetti opposti, differenti che, in fondo, hanno sempre qualcosa in comune. 

Durante l’evento sono state trasmesse locandine come “Posto occupato”, di seguito un filmato su Youtube che, tra l’altro, ha fatto il giro del web: il video spiegava come nella mente dei bambini atti di violenza tra uomo e donna non sono presenti. 

A chiarire ogni dubbio e a dare informazioni e risposte sull’argomento sono state le volontarie dell’Associazione “Galatea” che, proprio all’interno del Comune di Pedara, gestiscono lo sportello Antiviolenza.

Tra i vari interventi, di grande rilievo è stato quello della presidente Loredana Mazza che ha invitato i ragazzi ad usare l’intelligenza e la curiosità come strumenti principali per entrare meglio nel binomio donna e violenza.

Inoltre, l’avvocato Deborah Di Marco, ha approfondito la questione stalking ed, infine, l’assistente sociale Giusy Scalia, ha sottolineato l’importanza della parola, soffermandosi su comunicazione verbale e non.

Tra i ragazzi, che hanno partecipato in maniera attiva, anche i componenti del baby consiglio ed il baby sindaco di Pedara.  Erano presenti, tra gli altri, il preside e la vice rispettivamente Fernando Rizza e Maria Pappalardo, i rappresentanti del consiglio d’istituto e il funzionario comunale, la dottoressa Gaetana Toscano.

 

Rossana Nicolosi



© RIPRODUZIONE RISERVATA