Incontro

Alunni della “Teresa di Calcutta” intervistano sindaco e assessore alla pubblica istruzione

foto di gruppo con il sindaco dopo intervista
30 mag 2017 - 16:56

CATANIA - Gli alunni della IV/e del circolo didattico ‘Teresa di Calcutta’ e precisamente Carlotta e Matteo Anfuso, Gloria Arena, Mariagiordana Basile, Simone Belfiore, Flaminia Cardia, Helena Consoli, Michele Costa, Rachele Dell’Arte, Simone Gagliano, Guglielmo Guzzio, Sofia Leotta, Silvia Liyanaralalage, Lorenzo Longo, Giulio Petringa, Alessia Romeo e Ludovica Scaffo, Flavio Scuderi e Beatrice Zavate, accompagnati dalla loro insegnante Stefania Barbiera si sono recati al municipio per intervistare il sindaco Santi Rando e l’assessore alla Pubblica Istruzione Evelyn Garofalo.

Una volta accomodati nell’aula consiliare e dopo aver chiesto l’autorizzazione a condurre l’intervista e averla ottenuta, l’insegnante ha esposto una breve presentazione sulle varie attività didattiche espletate nella sua classe, ha evidenziato ai componenti dell’amministrazione la realizzazione a breve di un blog curato interamente dai piccoli alunni. Infatti all’interno di questo spazio internet in futuro saranno inseriti pensieri, comunicazioni e interviste su temi della scuola e della comunità. «La classe lavora da sempre con le emozioni - ha detto l’insegnate Barbiera – il blog si chiama ‘emoticonblog’ proprio perché si vogliono associare le emozioni».

Molte le domande rivolte agli amministratori, come ad esempio: “Perché ti sei candidato a fare il sindaco?”, “Com’è essere assessore alla pubblica istruzione?”, “Aspetti positivi e negativi: quali erano i vostri sogni da piccoli? E ora che siete grandi?” o “Datevi un voto come sindaco e come assessore”. Dopo aver risposto alle domande, gli amministratori hanno chiesto ai bimbi un voto su di loro: a turno i giornalisti in erba hanno promosso gli intervistati con bel 10 alla simpatia.

I rappresentanti dell’amministrazione comunale si sono complimentati con l’insegnante e la dirigente scolastica per il grado di preparazione degli alunni, riscontrando una corretta formulazione delle domande rivolte al capo dell’amministrazione e per il lavoro svolto accanto agli alunni. Soddisfatto il primo cittadino e visibilmente emozionato per il particolare incontro ha detto: «Per me è stato un onore rispondere alle domande dei piccoli che mi hanno fatto tornare indietro nel tempo e spero che le interviste si possano organizzare ancora, perché questo modo di stare insieme ci offre mille spunti anche per una nostra crescita personale e aiutano i ragazzini a conoscere meglio le istituzioni, le tecniche di governo e aiutano a creare le basi per un sereno ed efficace dialogo tra i cittadini e l’amministrazione».

Commenti

commenti

Redazione NewSicilia



© RIPRODUZIONE RISERVATA