Iniziativa

“La vista può volare via. Previeni il glaucoma”: visite oculistiche gratuite a Palermo

Fonte immagine: ABC Salute
Fonte immagine: ABC Salute
14 mar 2017 - 16:20

PALERMO - Prende il via la campagna sociale promossa dall’Agenzia Internazionale per la Prevenzione della Cecità-IAPB Italia onlus e dalla sezione territoriale dell’Unione Italiana dei Ciechi e degli Ipovedenti di Palermo, in occasione della “Settimana Mondiale del Glaucoma” che a Palermo si terrà il 16 marzo 2017.

Pertanto, l’Unione Italiana Ciechi e Ipovedenti di Palermo organizza giovedì 16 marzo check-up oculistici gratuiti nell’ambulatorio oculistico dell’Ente, in Via Manzoni, 11 – terzo piano, dalle ore 9 alle ore 13 e dalle 14,30 alle ore 18.

Alle ore 15,30 seguirà una conferenza informativa, con la partecipazione del medico oculista, volto a spiegare ai cittadini che cos’è il glaucoma, come è possibile prevenirlo e le relative terapie. In un gazebo che sarà allestito in Piazza Giulio Cesare angolo Via Roma, saranno distribuiti opuscoli gratuiti allo scopo di sensibilizzare la cittadinanza sul glaucoma. Per prenotare basta chiamare lo 091-6162405, fino a domani, mercoledì 15 marzo, dalle ore 9 alle ore 12,30 e dalle ore 16 alle ore 19.

Che cos’è il glaucoma. È una malattia che colpisce il nervo ottico. Nella maggior parte dei casi è dovuta a un aumento della pressione interna dell’occhio che causa, nel tempo, danni permanenti alla vista che sono accompagnati da: riduzione del campo visivo (si restringe lo spazio che l’occhio riesce a percepire senza muovere la testa); alterazioni della papilla ottica (è detta anche testa del nervo ottico ed è visibile all’esame del fondo oculare).

Una semplice visita oculistica è sufficiente a diagnosticare un glaucoma in fase iniziale o ancora non grave. È necessario, pertanto, sottoporsi con regolarità a controlli oculistici, specialmente in presenza di fattori di rischio quali l’età: la frequenza del glaucoma, pur non essendo una malattia esclusiva dell’anziano, aumenta progressivamente con l’avanzare dell’età. È buona norma, per chi ha più di 40 anni, sottoporsi a un controllo oculistico che comprenda la misurazione della pressione oculare. Un momento ideale è rappresentato dall’insorgenza della presbiopia (visione sfocata da vicino).

Più che consultare un ottico sarebbe importante approfittare di una visita oftalmologica completa; precedenti familiari: tutti coloro con un familiare affetto da glaucoma devono sottoporsi a frequenti controlli, in quanto questa malattia oculare presenta forti caratteri di ereditarietà (fattori genetici).

Il glaucoma è una malattia molto frequente. Secondo l’OMS nel mondo ne sono affette circa 55 milioni di persone e 25 milioni circa sono quelle che hanno perso la vista del tutto o in parte. Solo in Italia i glaucomatosi sono circa un milione, ma una persona su due non sa di esserne affetta.

Commenti

commenti

Redazione NewSicilia



© RIPRODUZIONE RISERVATA