Solidarietà

Studenti di infermieristica tra le corsie degli ospedali: “Non bisogna mai stancarsi di fare del bene”:

studenti infermieristica natale
21 dic 2015 - 12:37

CATANIA – Natale non è solo sfrenato consumismo, non è solo una festa per arricchire le proprie case, svuotare i propri portafogli e saziare “pozzi senza fondo”, ma è soprattutto un momento di condivisione, di donazione e sostegno a chi ne ha bisogno.

Lo sanno bene gli studenti di infermieristica dell’università di Catania, che da anni organizzano svariate iniziative, di cui si fanno interamente carico, tra cui la colletta di beneficenza in occasione del Natale.

Anche quest’anno, la buona volontà e la passione hanno permesso che questa iniziativa si svolgesse nel migliore dei modi arricchita anche dalla novità della 1° edizione del “Nursing Cup”, torneo calcistico accompagnato da un banchetto che ha dato l’opportunità di raccogliere fondi da donare in beneficenza.

Grazie ai ricavi, infatti, sono stati acquistati dei doni da portare nei vari reparti pediatrici dei principali presidi ospedalieri di Catania, tra cui la struttura del Garibaldi-Nesima, con l’intento di far sorridere tutti quei bambini meno fortunati che non trascorreranno il Natale tra le mura delle proprie case.

È noto a tutti – afferma Francesco Santocono, responsabile dell’iniziativa – come il lavoro dell’infermiere consista nell’aiutare il prossimo, e lo sanno bene questi ragazzi, che seppur “futuri” infermieri, non perdono mai l’occasione di dimostrare come questo non sia un semplice lavoro, ma uno spirito di sensibilizzazione che si porta dentro sempre, quotidianamente, anche quando si toglie la divisa; un percorso che oltre a formare dei professionisti della salute, apre a nuove visioni della vita, della sofferenza, del dolore, così come della speranza e della gioia, e che va oltre ogni tipo di stanchezza del lavoro, perché non bisogna mai stancarsi di fare del bene“.

Tutta l’iniziativa è stata gestita e portata avanti dalla straordinaria squadra dei rappresentanti, attualmente composta dalla consigliera alla Scuola di Medicina, Mariangela Giummarresi, i consiglieri di facoltà, Antonio Arcoria, Federico Caiazzo, Mario Fiorito e dai rappresentanti Marta Antoci, Clarissa Bertollo, Adriano Damigella, Lucrezia D’Agate, Loriana D’Urso, Manuela Giannì, Oriana Maione, Ivan Marino, Elia Papale, Jessica Ragusa ed Enrico Tudisco.

 

Daniela Torrisi



© RIPRODUZIONE RISERVATA