Medicina

Stile di vita e prevenzione cardiovascolare: 3 buoni propositi per il nuovo anno

images
10 gen 2017 - 06:49

Corrado-Tamburino

Non c’è nuovo anno senza buoni propositi! Ecco tre semplici consigli per condurre uno stile di vita sano e ridurre il rischio cardiovascolare:

Smettere di fumare: è noto che il fumo è uno dei principali fattori di rischio cardiovascolare. Tra le numerose sostanze contenute nel fumo di sigaretta (di cui la maggior parte si formano durante la combustione) alcune sono particolarmente dannose per l’organismo: nicotina, monossido di carbonio, sostanze ossidanti, benzopirene ed idrocarburi aromatici (il cosidetto catrame). Il fumo aumenta pressione arteriosa e frequenza cardiaca, facendo lavorare di più il cuore, favorisce il processo di aterosclerosi e ha azione protrombogena. Smettere di fumare riduce il rischio di sviluppare malattie cardiovascolari quali infarti ed ictus, malattie dell’apparato respiratorio e tumori.

Seguire una dieta sana: una dieta sana riduce il rischio di sviluppare malattie cardiovascolari esercitando un’azione benefica sui fattori di rischio quali diabete, ipertensione, ipercolesterolemia ed obesità. Numerosi studi hanno dimostrato l’importanza della dieta mediterranea come una dieta equilibrata e “salva-cuore”. Fondamentale è inoltre ridurre il consumo di sale: il sodio in eccesso trattiene acqua e determina un aumento della volemia, cioè il volume di sangue in circolo, e della gittata cardiaca. Questo comporta più lavoro per il cuore ed aumento della pressione sui vasi sanguigni e quindi ipertensione arteriosa.

Effettuare attività fisica regolare: l’attività fisica è uno degli elementi più importanti per mantenersi in buona salute. L’esercizio fisico migliora la risposta pressoria dei vasi sanguigni aiutando a tenere sotto controllo la pressione arteriosa; gioca un importante ruolo nel raggiungimento e nel mantenimento di un giusto peso corporeo; aiuta a prevenire e controllare il diabete contribuendo ad una maggior insulino-sensibilità e ad un miglioramento del trasporto e dell’utilizzazione del glucosio; migliora il profilo lipidico riducendo il colesterolo LDL (cattivo) e aumentando il colesterolo HDL (buono). Per la salute del sistema cardiovascolare sono preferibili le attività aerobiche come camminare, correre, andare in bicicletta, nuotare, che richiedono uno sforzo moderato per un periodo di tempo prolungato e permettono al muscolo cardiaco di allenarsi gradualmente.

Con la collaborazione della dott.ssa Giordana Finocchiaro

Commenti

commenti

Redazione NewSicilia



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un Commento