Medicina

“State of Art”: prende vita il IV Corso di Chirurgia Ginecologica al Garibaldi Nesima

garibaldi-nesima
19 set 2016 - 17:58

CATANIA - Da oggi al 21 settembre, all’ospedale “Garibaldi Nesima” di Catania 4° Corso di Chirurgia Ginecologica.

Secondo quanto annunciato da Giuseppe Ettore, direttore UOC Ginecologia Ostetricia del dipartimento Materno Infantile dell’ARNAS Garibaldi Nesima, verranno trattate, anche quest’anno, le principali tematiche volte ad ottimizzare i massimi livelli di cura, di ricerca di fertilità e di qualità di vita.

giuseppe-ettore-direttore-uoc-ginecologia-ostetricia-del-dipartimento-materno-infantile-dellarnas-garibaldi-nesima-670x502

“Come per le precedenti edizioni abbiamo ritenuto di focalizzare l’attenzione su tre temi rilevanti della ginecologia: endometriosi, tumori ginecologici e le patologie della cavità uterina. L’obiettivo di salute per le donne affette da tali patologie impone a chirurghi e strutture di operare con i massimi livelli di conoscenza, appropriatezza, sicurezza e organizzazione che possono essere realizzati soltanto con il lavoro in team, la formazione continua e l’innovazione tecnologica”.

Il corso prevede per i tre giorni una prima sessione chirurgica live, seguita nel pomeriggio da una sessione teorica nella quale vengono discusse le varie metodiche di approccio laparoscopico, le esperienze cliniche e le prospettive diagnostiche e terapeutiche. I corsisti possono assistere a differenti interventi e interagire direttamente dall’auditorio con gli operatori al fine di acquisire i dettagli tecnici e strumentali fondamentali alla realizzazione delle varie procedure.

Particolare attenzione sarà rivolta alla valutazione delle indicazioni chirurgiche, delle tecniche utilizzate, delle basi anatomiche indispensabili per un trattamento ottimale e dei vantaggi derivanti dall’uso di sistemi ad alta definizione in corso di chirurgia ad alta complessità.

“Quest’anno abbiamo integrato le sessioni scientifiche con il prezioso ed insostituibile apporto dell’imaging integrato nell’ambito del work up diagnostico e dell’anatomia patologica, sempre più proiettata ad orientare le nostre scelte terapeutiche in oncologia. Per i molteplici motivi che hanno animato, sostenuto ed approvato le precedenti edizioni desidero rivolgere un sentito ringraziamento agli eminenti colleghi ed esperti che hanno aderito all’invito a partecipare, ai colleghi che puntualmente desiderano trascorre i tre giorni del corso come opportunità di confronto e crescita professionale, alle industrie farmaceutiche, di strumentario chirurgico e di apparecchiature endoscopiche per il prezioso apporto di innovazioni e di supporto alla realizzazione del Corso. Un particolare ringraziamento va ai miei collaboratori ed a tutto lo staff della mia Azienda Ospedaliera. Con la consuetà accoglienza e amicizia spero di incontravi numerosi a Catania”.

Rossana Nicolosi



© RIPRODUZIONE RISERVATA