Medicina

La pressione arteriosa: quando si definisce non ottimale?

controllo della pressione arteriosa
3 nov 2015 - 06:36

Corrado-Tamburino

L’ipertensione arteriosa è uno dei più rilevanti e frequenti fattori di rischio cardiovascolare. Infatti, i valori non ottimali di pressione arteriosa sono associati ad un’incrementata incidenza di eventi avversi ischemici, come per esempio l’infarto del miocardio e l’ictus.

La definizione e la classificazione dell’ipertensione arteriosa sono riportate nella Tabella, dove “PA” sta per “pressione arteriosa”. Tale classificazione è fondamentale per la stratificazione del rischio e la terapia farmacologica mirata, che tratteremo nel prossimo numero.

tamb

 

Con la collaborazione della dott.ssa Piera Capranzano

Commenti

commenti

Redazione NewSicilia



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un Commento