Ambiente

Natura e sport con il Cutgana

I ragazzi del Campus Maestro Mare all'Isola Lachea
I ragazzi del Campus Maestro Mare all'Isola Lachea
5 ago 2014 - 10:56

ACITREZZA – Mare, sport, educazione ambientale e tanto divertimento per i 50 allievi che hanno partecipato alla quarta edizione del “Campus Maestro Mare” organizzata dal Cutgana dell’Università degli Studi di Catania e dall’Amp Isole Ciclopi.

Per oltre un mese gli allievi, di età compresa tra i 5 e i 14 anni (con Vittorio Cutello mascotte di 4 anni), hanno coniugato – grazie alle “aule naturali” dello specchio acqueo tra il Castello Normanno di Aci Castello, l’Isola Lachea ed i Faraglioni dei Ciclopi di Aci Trezza e la baia di Capomulini – il rispetto del mare e dell’ambiente con il divertimento e le numerose attività sportive come la vela, la motonautica, la canoa, la pallanuoto ed il nuoto.

A coordinare il Campus l’instancabile Salvo Scebba coadiuvato dal personale dell’Amp Isole Ciclopi (Andrea Randieri, Rosy Cristauro e Salvo Gatto), da Aurelio Scebba, Chiara e Damiana Lombardo, Giulia Cannatella e Miriana Santagati (per gli sport natatori), da Andrea Sparacino (per la motonautica e la canoa), da Danielino Di Rosa (per il windsurf), da Giovanni e Ginevra Scebba, Manfredi e Benedetta Magnano (giovani animatori).

I ragazzi del Campus Maestro Mare alle Gole dell'Alcantara

I ragazzi del Campus Maestro Mare alle Gole dell’Alcantara

“E’ un’emozione unica per un maestro di nuoto come me riuscire nell’intento di far conoscere, rispettare ed amare, in questi 4 anni di Campus, le meraviglie marine della nostra costa ad ormai più di duecento ragazzi – ha spiegato Salvo Scebba .

I ragazzi hanno nuotato con naturalezza fra le acque che circondano l’Isola Lachea, sono stati ospiti del Cutgana diretto da Giovanni Signorello e dall’Amp Isole Ciclopi diretta da Emanuele Mollica.

Momenti particolarmente magici si sono verificati quando sul crinale dell’Isola Lachea è stato avvistato un uovo grigio di gabbiani o quando, raggiunto a nuoto il Faraglione della Madonna, i ragazzi hanno rievocato la partenza della Provvidenza. Ed ancora quando hanno accarezzato uno squalotto bonario pescato improvvidamente da un peschereccio.

A completare il tutto le escursioni alle Gole dell’Alcantara ed alla foce del Simeto. Nel mese di ottobre un gruppo di allevi del Campus sarà ospite a Malta per nuotare con i delfini.

Fonte: Cutgana, Università di Catania

Commenti

commenti

Redazione NewSicilia



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Articoli Correlati