Ambientalista

“Liberiamo la spiaggia di Noto dalle cicche: le compro ad 1 centesimo”

1
7 set 2014 - 16:33

NOTO – In questi giorni di vacanze estive, cullati dal sole spensierato di “Lido di Noto”… sulla spiaggia libera sono stati raccolti oltre seimila mozziconi di sigarette con un investimento di circa venti euro, grazie all’iniziativa operosa e di denuncia sociale del pensionato Gianni Di Pasquale, originario di Sortino ma trapiantato a Milano, con una cultura del bene comune che privilegia l’ambiente e il suo rispetto. Di Pasquale, ex disegnatore meccanico e appassionato di internet, si è piazzato con un tavolo verde e alcuni contenitori in vetro, rigorosamente vuoti, sulla sabbia di Noto, esponendo un vistoso e significativo cartello con su scritto «Liberiamo la nostra spiaggia dai mozziconi. Compro mozziconi di sigarette a un centesimo l’uno, e non è uno scherzo».

2

Nel giro di poche ore, i contenitori in vetro si sono riempiti fino all’orlo: alla provocazione di Di Pasquale ha partecipato gente di tutte le età: dai bambini accompagnati dai genitori a persone più adulte, che tra un tuffo e l’altro, e un bagno ristoratore, prima di assaporare la famosa  e richiesta “granita siciliana” dal benefico effetto rinfrescante, hanno capito l’importanza della tutela dell’ambiente e del proprio territorio, e si sono dedicati alla partecipazione e alla collaborazione attiva del “progetto Di Pasquale”.

5

E allora tutti in fila a raccogliere mozziconi di sigarette e consegnarli per ricevere l’obolo di gratitudine simbolica. «C’è stato un ragazzo che me ne ha consegnati settecento – scherza Di Pasquale – guadagnandosi così sette euro. Il messaggio spero sia stato recepito, soprattutto dai più piccoli. Alcuni genitori hanno “rimborsato” di tasca loro i propri figli, perché il segnale non era quello di guadagnarci economicamente, ma tutelare la salute e dare un messaggio di civiltà”. Terminati i venti euro stanziati ad inizio giornata, la raccolta dei mozziconi è continuata lo stesso: una gara a chi ne raccoglieva di più, e alla fine di una veloce conta, ne sono stati raccolti circa seimila, lasciati per la spiaggia da fumatori poco attenti e  incuranti del danno che possono provocare.

4

Il volontariato di Di Pasquale è continuato sino a tarda serata con la moglie sulla spiaggia, poiché il pensionato settantenne ama il litorale di Noto che considera un posto incantevole e magico per l’acqua argentea e le spiagge dorate .

Lella Battiato

Redazione NewSicilia



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Articoli Correlati