Medicina

La gestione del rischio cardiovascolare nel paziente diabetico

OLYMPUS DIGITAL CAMERA
24 nov 2015 - 06:47

Corrado-Tamburino

Il diabete, sia in trattamento con insulina o con ipoglicemizzanti orali, è uno dei maggiori fattori di rischio cardiovascolare. In particolare, i soggetti diabetici sono considerati ad alto rischio cardiovascolare come quelli che hanno già avuto un evento vascolare ischemico. Per tale motivo, le misure di prevenzione cardiovascolare sono più aggressive in tali soggetti. Infatti, i livelli target degli altri concomitanti fattori di rischio, come l’ipertensione e il colesterolo, da raggiungere con la terapia farmacologica, sono più restrittivi nei pazienti diabetici.

Ad esempio, in prevenzione primaria, a parità di rischio cardiovascolare moderato il livello target ottimale di colesterolo cattivo (LDL) è 160 mg/dL in pazienti senza diabete e < 100 mg/dL in soggetti diabetici. Il controllo metabolico e di tutti gli altri fattori di rischio cardiovascolare associati costituiscono la base della prevenzione nei pazienti diabetici.

Con la collaborazione della dott.ssa Piera Capranzano

Redazione NewSicilia



© RIPRODUZIONE RISERVATA