Sanità

Garibaldi: nuovo piano d’intervento in caso di ictus

Ospedale Garibaldi Catania 4 novembre 2015
1 dic 2015 - 18:38

CATANIA - Migliore cura e assistenza per chi è colpito da ictus: è questo l’obiettivo dell’ospedale Garibaldi di Catania, che ha studiato delle nuove strategie e metodologie di lavoro.

A spiegare meglio il risultato del confronto del gruppo che si occupa del percorso territoriale e ospedaliero per lo stroke è il direttore generale dell’azienda ospedaliera Giorgio Santonocito: “A nostro avviso, non si può più rinviare l’idea di un percorso comune che possa aiutare la persona malata”.

Il trattamento tempestivo dei sintomi di questa condizione di salute in centri specializzati può garantire un risultato più efficace rispetto ai percorsi ordinari. In quest’ottica risulta fondamentale l’intervento dei sanitari e dei medici del territorio, come affermato dal direttore del 118 della Sicilia orientale Isabella Bartoli: “La corretta e immediata attivazione del sistema di emergenza permetterà di giungere più velocemente al centro ospedaliero specializzato”.

Andrea Lo Giudice



© RIPRODUZIONE RISERVATA