Attrazione

Comiso: un pesce luna gigante al Museo di Storia Naturale

Pesce palla
8 ott 2014 - 12:42

COMISO - Un gigante di quasi 3 metri di lunghezza per 2,30 metri d’altezza e 900 Kg di peso.

Se siete curiosi e volete scoprire di cosa si tratta, basta fare un salto al Museo di Storia Naturale di Comiso.

Tre indizi: è il più grande della sua specie, ha una forma allungata ovoidale, vive in mare aperto.

Noto ai più come “Pesce Luna”, questo esemplare di “mola mola” (dal latino mola, “macina”), è il più grande tra i pesci ossei e può raggiungere dimensioni ancora maggiori.

Il reperto era stato, inizialmente, conservato al Museo di Storia Naturale di Faenza, affidato alle cure del tassidermista Ermanno Bianchi. Poi, per ragioni di allestimento, è stato ceduto al museo ragusano.

“L’iter per l’acquisizione dell’esemplare è stato lungo e laborioso e si è arrivati all’epilogo positivo in virtù del coinvolgimento di Banca Agricola Popolare di Ragusa e SCAR Modica. Il Pesce luna è di estrema importanza scientifica e rappresenta un’opportunità per potenziare il patrimonio del museo di Comiso, nonché una rilevante attrattiva” – dichiara Gianni Insacco, conservatore del museo comisano.

Anche il sindaco, Filippo Spataro, ha espresso il proprio compiacimento: “l’acquisizione del Pesce luna, quella di altri reperti ugualmente rari, di recente un granchio gigante, consolidano il Museo di Storia Naturale di Comiso tra i più interessanti dell’intero Meridione, rendendolo meta d’obbligo non solo per il turista colto ma anche per chi è sempre alla ricerca di nuove e insolite cose da vedere”.

Commenti

commenti

Marco Bua



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Articoli Correlati

Lascia un Commento