Notizie dal mondo

Lui è “troppo dotato”, lei muore soffocata…

coniugi
27 mag 2017 - 18:21

In base a quanto riportato dal giornale inglese The Mirror, il 65enne Richard Henry Patterson avrebbe causato involontariamente la morte della moglie 60enne Francisca Marquinez, durante un rapporto orale.

La donna, per ammissione dello stesso Patterson, sarebbe infatti morta soffocata, durante una fellatio, a causa della estrema lunghezza del pene di lui. Una tragica fatalità che poi ha portato il marito in tribunale con l’accusa di omicidio.

Durante il processo, poi, insieme all’assenza di traumi, lividi e altre lesioni sul corpo di lei, l’uomo ha chiesto di mostrare i propri genitali dimostrando alla giuria che il soffocamento della donna poteva essere compatibile con un rapporto orale “andato male”. I giudici hanno escluso quindi che si trattasse di un caso di omicidio e di morte violenta, ribadito al contrario che la morte per soffocamento durante un rapporto orale che avevano esaminato era uno dei pochi in cui non si potesse dire con certezza la causa del decesso.

Questi e altri motivi hanno spinto la giuria a credere che Patterson non avesse avuto l’intenzione di uccidere la moglie e che, invece, quanto accaduto fosse effettivamente un incidente surreale dovuto alla lunghezza del suo pene.

Commenti

commenti

Redazione NewSicilia



© RIPRODUZIONE RISERVATA