Notizie dal mondo

Resta incinta mentre lo è già: nate due bimbe non gemelle

bimbe
16 nov 2016 - 10:23

Si grida al miracolo a Brisbane, in Australia, dove una donna è rimasta incinta mentre lo era già.

E’ quanto accaduto alla giovane Kate Hill affetta dalla sindrome dell’ovaio policistico, un problema comune che, nei giorni nostri, colpisce molte donne e che, spesso, causa problemi di infertilità.

Kate e il marito cercano, da diverso tempo, di costruire una famiglia ed è proprio per questo che, la donna, inizia una cura ormonale ma, quello che succede, supera le aspettative della coppia.

La giovane australiana rimane incinta ma, soltanto dieci giorni dopo, scopre di essere nuovamente in dolce attesa. Una gravidanza nella gravidanza. Tutto questo con un solo rapporto sessuale. 

Se per alcuni si tratta di un vero e proprio miracolo, per la scienza è soltanto un caso raro definibile come “superfetazione”

In pratica, la coppia, con un solo rapporto sessuale è riuscita a concepire due bambine a dieci giorni di distanza grazie ad un fenomeno fisiologico che si verifica quando, dopo la fecondazione di un ovulo e la conseguente formazione di un feto all’interno dell’utero, arriva un nuovo ciclo mestruale e di conseguenza la fecondazione di un altro ovulo. 

Kate, lo scorso dicembre, ha dato alla luce Charlotte e Olivia e, meravigliata ed entusiasta di quanto accaduto, ha dichiarato: “Io e mio marito abbiamo avuto rapporti sessuali una sola volta. Il suo sperma è così rimasto in vita ed attivo dieci giorni per fecondare il secondo ovulo”.

Si parla, dunque, di gravidanza gemellare dizigotica derivante dalla fecondazione di due diverse cellule-uovo da parte di due differenti spermatozoi.

Rossana Nicolosi



© RIPRODUZIONE RISERVATA