Libri

“Raghad, Regina di Nertita”: una fiaba ispirata ad una storia vera

fiaba
16 ott 2015 - 15:59

“Drammatica e realistica all’inizio, attraente poi”: è questo il commento di Elisa Mondellodirettore del Master in Editoria, Giornalismo e Management culturale all’Università “La Sapienza” di Roma, in una recensione della nuova fiaba di Luisa Silighini. 

La giornalista e scrittrice, ispirandosi ad una storia vera, ha prodotto una fiaba: “Raghad, Regina di Nertita”. L’opera, per bambini dai 10 anni in su, è ispirata alla piccola siriana morta nel Canale di Sicilia lo scorso luglio a causa della sua malattia.

cover esterna

La piccola, affetta da diabete, si è vista gettare in mare, da uno degli scafisti, il suo zainetto contenente le medicine necessarie per la sua salute. 

“Ho preso un po’ ad emblema quell’episodio nero per raccontare il dramma quotidiano vissuto da migliaia di bambini e dai loro genitori nelle acque che lambiscono la nostra terra”.

La fiaba, disponibile sia in versione cartacea che in versione ebook, penderà, dopo il tragico e drammatico incipit, una sfumatura fantastica che porterà la piccola a viaggiare in un mondo sommerso esplorando gli abissi del mare e stringendo numerose amicizie. 

La bambina, nei fondali, verrà trasformata in una bellissima stella marina e scoprirà “Il Regno di Nertita” di cui diventerà la regina. 

Commenti

commenti

Rossana Nicolosi



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Un pensiero su ““Raghad, Regina di Nertita”: una fiaba ispirata ad una storia vera

  1. Massimiliano

    L’ho letta la fiaba e mi complimento con Luana perché partendo da un evento tragico e purtroppo reale, attraverso una storia fantastica piena di emozioni, sentimenti e colori, intende veicolare un messaggio che risvegli i nostri cuori da troppo tempo addormentati e ridoni la vista ai nostri occhi da lungo tempo accecati.
    Il tutto è fatto in modo subliminale, con linguaggio semplice, scorrevole, ma incisivo, senza mai scalfire la suscettibilità del lettore, ma parlando direttamente da cuore a cuore, da essere ad essere! Complimenti.

Lascia un Commento