Informazione

Pannolini Pampers cancerogeni: arriva la smentita dell’azienda

pannolini pampers
16 nov 2016 - 08:12

Era il 26 ottobre scorso quando, la testata francese Le Parisien lanciava l’allarme riguardo la presenza di sostanze cancerogene nei pannolini Pampers.

“Secondo uno studio dell’Associazione Santé Environnement France i pannolini Pampers, diffusi in tutto il mondo, contengono derivati del petrolio IPA, classificati come cancerogeni da parte dell’Unione europea”.

A distanza di alcuni giorni, la nota azienda per bambini, smentisce quanto sopra citato spiegando, passo dopo passo, i punti menzionati dalla testata francese. 

Riguardo la presenza di idrocarburi aromatici policiclici, l’azienda, spiega che “non vengono aggiunti idrocarburi aromatici policiclici nei prodotti Pampers; tutti gli ingredienti dei pannolini Pampers sono strettamente selezionati, controllati e valutati in dettaglio oltre a vantare una lunga storia di uso sicuro, negli anni, in molti prodotti di largo consumo. I componenti dei prodotti Pampers inoltre rispondono alle stringenti norme europee dettate dal regolamento Reach che ne confermano la sicurezza sia in fase di produzione che di utilizzo”.

E ancora: “Prima di commercializzare un nuovo prodotto Pampers vengono condotti test clinici sia da esperti interni che da pediatri esterni”.

Le accuse vertevano anche sulla presenza di Petrolatum, più comunemente conosciuto come Vaselina.

Nella nota, l’azienda spiega che “allo scopo di contribuire a ridurre la possibilità di arrossamenti, derivanti dall’interazione fra urina e feci, i pannolini Pampers vengono arricchiti con una delicata lozione applicata sulla superficie del pannolino. Il petrolato (comunemente conosciuto come vaselina) in essa contenuto è purificato e sicuro per l’uso in prodotti destinati ai bambini. In questo senso i test di sicurezza svolti sono stati esaminati e valutati dal Professor Daniel Hohl, medico e pediatra dermatologo, già presidente dell’associazione europea di dermatologia pediatrica, che ha certificato la sicurezza dei prodotti Pampers per l’uso sulla pelle dei bambini”.

Proprio riguardo al petrolato, il Prof. Hohl conferma che “si tratta di un ingrediente inerte non solo usato comunemente in cosmetica ma ampiamente raccomandato da pediatri e dermatologi proprio per proteggere la pelle delicata dei bambini. Infine tutti gli ingredienti della lozione sono conformi al regolamento cosmetico europeo e soggetti a periodiche revisioni da parte delle Autorità Sanitarie europee”.

Dunque, secondo questa nota, i più piccoli non corrono nessun pericolo. 

Rossana Nicolosi



© RIPRODUZIONE RISERVATA