Lutto

Morta Livia Danese, la vedova di Giulio Andreotti

Livia e Giulio
30 lug 2015 - 16:02

Si è spenta, all’età di 94 anni, la vedova di Giulio Andreotti, Livia Danese. 

Soprannominata dallo stesso Presidente del Consiglio “la marescialla”, Livia è stata una figura importante per il marito. Insieme, infatti, i due hanno vissuto 68 anni della loro vita. 

Una donna minuta, “invisibile”, discreta che, solo pochi intimi amici, conoscevano. Una donna dai modi severi, come raccontano i figli Stefano e Serena: “La mamma ci educava con una rigidità da Gestapo”.

Livia e Giulio si erano conosciuti nel 1943 e fu lo stesso Andreotti a raccontare, in un’intervista al Maurizio Costanzo Show, che galeotto fu un cimitero dove, il sette volte Presidente, iniziò a fare una corte spietata alla moglie. La stessa Livia, in un’intervista, raccontò così del loro amore: Giulio mi faceva la corte con una tale discrezione che non me ne ero accorta”. 

Lontani due anni, dalla morte di Giulio Andreotti avvenuta nel 2013, a causa della grave malattia che colpì la vedova, quest’ultima non si rese conto nemmeno della scomparsa del marito. Chissà se adesso continueranno a trascorrere i loro giorni insieme continuando quella vita di sempre che qui li teneva tanto legati. 

I funerali si terranno venerdì 31 alle 9 nella basilica di San Giovanni dei Fiorentini a Roma.

Commenti

commenti

Rossana Nicolosi



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un Commento