Notizie dal mondo

Medicina: effettuato il primo trapianto di pene negli USA

intervento chirurgico
16 mag 2016 - 19:13

La medicina continua a fare i suoi progressi: negli USA, infatti, è stato effettuato il primo trapianto di pene su un uomo che aveva perso, quasi completamente, l’organo, a causa di un tumore.

Protagonista un uomo di 64 anni, operato al Massachusetts General Hospital di Boston.

L’intervento è stato lungo e delicato, durato circa 15 ore. Completata l’operazione, nella sua stanza d’ospedale, l’uomo, durante un’intervista per il New York Times, ha dichiarato: “Voglio tornare come ero prima”. Inoltre ha raccontato di non aver sentito dolore e di stare bene.

Dal canto suo, il chirurgo plastico che ha effettuato l’intervento ha dichiarato: “Siamo cautamente ottimisti. Stiamo navigando in acque mai esplorate prima”. 

Questo, infatti, è stato un tipo di chirurgia sperimentale che ha come obiettivo quello di aiutare i veterani di guerra che hanno riportato lesioni pelviche e, anche, i pazienti affetti da cancro.

Il pene impiantato proveniva da una persona deceduta. 

“Se tutto andrà come pianificato, l’uomo riprenderà a urinare in modo normale nel giro di poche settimane. Anche i rapporti sessuali riprenderanno nel giro di settimane o forse mesi”, ha aggiunto il medico.

L’uomo ha deciso di raccontare la sua storia per aiutare le persone che, come lui, si trovano in una situazione simile e che, per la vergogna, non vengono allo scoperto.  “Non nascondetevi”, ha detto. “Un altro paziente, vittima di un incidente di automobile nel quale ha perso il pene, sarà operato non appena si troverà un donatore”, ha aggiunto il chirurgo.

I chirurghi del Johns Hopkins University School of Medicine stanno pianificando di operare anche un veterano di guerra ferito in Afghanistan, in lista di attesa da mesi.

Rossana Nicolosi



© RIPRODUZIONE RISERVATA