Oggi vi presento...

LP, quando la voce è… musica

unnamed (4)
12 mar 2017 - 06:35

Non altissima, magra, androgina, capelli riccissimi e ribelli, Laura Pergolizzi, meglio nota nel mondo della musica con l’acronimo LP non ha probabilmente il “physique du role” delle pop star che riempiono le pagine del gossip più di genere musicale, ma certamente la sua voce si è rivelata una grande sorpresa.

Nata a Huntington il 18 Marzo 1981 da genitori italiani, esattamente scorre nelle sue vene metà sangue napoletano per conto dei nonni materni e metà siciliano per conto dei nonni paterni. LP ti rapisce cosÌ. Munita di solo ukulele e assieme al fischio che è un po’ il suo marchio di fabbrica, non appena la vedi sul palco lascia stupefatti e appena apre la bocca e attacca a cantare, brani o cover è in grado di mandarti ko al primo ascolto e piazzarsi in testa in un istante.

Ma prima di iniziare la sua carriera da solista lei si è sempre espressa attraverso i testi che scriveva per altri artisti come il gruppo dei Backstreetboys, Cher e persino con l’artista barbadiana Rihanna per il brano “Cheers (drink to that)” o del brano “Beautiful people” per Christina Aguilera. Nel 2001 uscì il suo primo album d’esordio “Heart-Shaped Scar” e a seguire “Suburban Sprawl & Alcohol”. Tuttavia non ottennero i successi sperati. Il primo aprile 2014 fu annunciato il suo terzo album “Forever for now”, mentre veniva per la prima volta diffuso il suo primo videoclip “Tokio Sunrise”.

Il 2016 è l’anno della sua grande rivelazione al mondo. Il brano “Lost on you”, secondo singolo in uscita, acquista subito grande popolarità in Italia, estratto dall’EP “Death Valley”.

“Other people” sarà il successivo presentato anche al Festival di Sanremo 2017 che l’ha vista come super ospite della terza serata.

Il suo pop energico e intriso di sonorità rock le sta dando tante soddisfazioni anche sul fronte dei live: parecchi i concerti sold out in giro per l ‘Europa durante i quali la cantante – che tornerà in Italia il prossimo 26 luglio per il festival di Tener-a-mente al Vittoriale di Gardone Riviera (Bs) – ha avuto modo di dimostrare non solo le sue doti vocali, ma anche un notevole talento da performer.

unnamed (3)

Nell’attesa di vederla dal vivo, mi accontento di sentire e risentire i brani che mia madre, da quando l’ha vista al Festival di Sanremo, non fa che ascoltare ogni giorno esaltando le doti di un’artista che di strada certamente ne farà tanta.

Barbara Gricoli

Commenti

commenti

Redazione NewSicilia



© RIPRODUZIONE RISERVATA