Curiosità dal Web

Dieci cose che le ragazze del Sud non capiscono delle ragazze del Nord

Ragazze-Italiane-Sono-Così-Difficili
28 giu 2016 - 17:05

Da sempre, Sud e Nord, si contraddistinguono in tutto: dalle tradizioni, alle abitudini, ai modi di fare, di dire e di vivere la vita.

Noi meridionali, sempre spensierati e pronti ad aiutare gli altri. Quelli del Nord, invece, bèh… tanto precisi quanto irritanti e asociali, direi. 

Bene, nello specifico, secondo una ricerca effettuata tra ragazze del Sud e ragazze del Nord, è venuta fuori una classifica delle 10 cose che le donne del meridione non comprendono di quelle che vivono al Nord Italia.

Poi, si sa, da sempre gli stereotipi geografici etichettano due categorie di donne: quelle “casa e chiesa” (che poi è il tragitto che le frega sempre) e quelle “in carriera ed emancipate”

Ma vediamo di cosa si tratta: 

1. “Ci vediamo direttamente al ristorante”.

Questa è una delle frasi più normali che una ragazza del Nord pronuncia non solo agli amici ma anche al proprio fidanzato. Chi è del Sud potrà benissimo capire che la nostra frase diventerebbe una domanda chiara, forte ed esplicita: “A che ora mi passi a prendere?”. Perchè sì, una donna del Sud va aspettata in macchina, sotto casa sua, fin quando non è pronta e non scende e poi, insieme, si va al ristorante. Tutto questo, al Nord, non si fa.

2. “Devo mettermi a dieta, indosso la 42″.

La 42, amiche mie. Al Sud, se hai questa taglia, sei “sciupata”. Al Nord, invece, devi iniziare a cibarti di solo sedano e philadelphia light!

3. “Grazie delle arance che ti hanno mandato su i tuoi! Quanto ti devo?”

Quanto mi devi??!! Ma ti pare che noi del Sud siamo venditrici ambulanti? Bèh, per noi, è tutto un regalo… 

4. “Questo weekend vado a casa dei miei genitori”.

“Dei tuoi genitori?”. Per una ragazza del Sud questa frase non esiste… quella resta sempre “casa mia”. 

5. “Domenica si fa il brunch”.

Ma quale brunch e brunch… la domenica, al Sud, si cucina a partire dalle prime luci dell’alba, se non il sabato pomeriggio addirittura. E si pranza, con tutta la famiglia, fino alle 16 circa. Il pranzo domenicale è una vera e propria istituzione al Sud… è sacro!

6. “Ciao mamma, se mi inviti a pranzo, vengo volentieri”.

Al Sud, care amiche del Nord, la telefonata sarebbe diversa: “Ciao mamma, sto venendo a pranzo. È pronta la parmigiana?”. Da noi, la cucina di mamma è aperta 24 h su 24 h, senza interruzioni. 

7. “Sì ci sposiamo! E no, i miei genitori il mio fidanzato ancora non lo conoscono”.

Quindi, glielo presenti il giorno prima delle nozze? Al Sud, “fidanzarsi in casa”, è d’obbligo. Anche perchè, se il ragazzo non piace al padre, bèh… la situazione diventa critica.

8. “Ci vediamo oggi pomeriggio, alle 15,30″.

No! Cioè non esiste… per noi del Sud il pomeriggio inizia alle 16,30, quando ti sei svegliato dalla pennichella pomeridiana dopo aver mangiato come se non ci fosse un domani. 

9. “Il conto è xx. La tua metà è xx”.

“Oggi pago io, domani casomai paghi tu”: questa è la frase che direbbe una ragazza del Sud. Perchè è cresciuta così. Senza metà ciascuno, senza discussioni, senza calcolare i prezzi con la calcolatrice. 

10. “Gli chiedo se posso passarti i suoi contatti, anticipandogli che lo chiamerai”.

Ma veramente?! Eh mica sono un’agente dell’F.B.I. Al Sud avremmo sicuramente risposto “Tieni il suo numero, chiamalo e digli che sei amica mia”. Riservatezza, zero!

Dieci semplice cose che, siamo certi, solo una ragazza meridionale potrà capire. Perchè diciamocela tutta, le differenze tra alta e bassa Italia esistono da sempre… ma la verità è soltanto una: noi, al Sud, ragioniamo col cuore. 

Rossana Nicolosi



© RIPRODUZIONE RISERVATA