Televisione

“Bianca come il latte, rossa come il sangue” domani su Rai Uno

film
3 mar 2016 - 18:38

Il fenomeno letterario di Alessandro D’Avenia, Bianca come il latte, rossa come il sangue”, diventato un film, verrà trasmesso domani, venerdì 4 marzo, in prima tv, alle 21,15 circa, su Rai Uno.

Il romanzo, e di conseguenza il film, sembra essere una pozione magica perfetta per ritornare con nostalgia ai tempi del liceo, quando si stava tra i banchi, in mezzo alle versioni, la convivenza forzata con i compagni di classe, i primi amori e tutto quello che l’adolescenza comporta.

La trama è incentrata su un liceale di 16 anni, Leo, uno come tanti: motorino, MP3, calcio con gli amici, amori impossibili, professori “rompi”, genitori che stressano e una migliore amica.

Leo farà un grande percorso di crescita grazie al quale supererà le sue paure e le sue ansie.

Fondamentali nella sua vita saranno due colori: il bianco e il rosso. Il bianco rappresenta il vuoto, quell’assenza che crea malessere, paura e panico; il rosso, invece, è il colore dell’amore, del sangue, qualcosa che rianima e crea benessere; è il colore dei capelli della sua Beatrice, la “ragazza-sogno”.

Quando un giorno in classe viene comunicato l’arrivo di un supplente, Leo è pronto per iniziare una nuova battaglia, per scontrarsi con il “prof-nemico”, ma il liceale si ricrederà. Il nuovo insegnante sarà una scoperta, una ventata di positività nonchè l’aiuto per capire il suo malessere interiore.

Nel film il professore viene interpretato da Luca Argentero, lui è una persona diversa, un insegnante che sprona gli studenti a guardare allo studio come il mezzo per arrivare al proprio fine: raggiungere i propri sogni. Ed è proprio per questo che il prof verrà soprannominato da Leo “il sognatore”.

Ed infine Leo, il cui vero nome è Leone, ha una migliore amica: Silvia. La sua ancora di salvezza, il suo porto, la sua luce in mezzo al buio, la certezza che non sarà mai solo. E solo dopo capirà che quello che stava cercando era sempre stato lì davanti ai suoi occhi. Scoprirà che da sempre la felicità era ad un passo da lui e non se n’era mai reso conto.

Il film, prodotto e diretto da Giacomo Campiotti, è stato campione d’incassi e ha tenuto incollati allo schermo milioni di ragazzi.

Nel film sono presenti, oltre a Luca Argentero, anche Filippo Scicchitano (uno dei protagonisti del film “Scialla”), che invece sarà Leo, e Aurora Ruffino (conosciuta per il film “La Solitudine Dei Numeri Primi”), nella parte di Beatrice.

Le riprese si sono svolte all’interno dello storico liceo “Cavour” di Torino.

Rossana Nicolosi



© RIPRODUZIONE RISERVATA