Provocazione

Ztl Palermo, Vincenzo Figuccia propone referendum popolare

Ztl
2 nov 2016 - 13:26

PALERMO - Continuano proteste e perplessità contro le Ztl a Palermo. Stavolta, dopo il corteo “No Ztl”, si cercherà di muoversi per vie diverse.

Infatti, Vincenzo Figuccia, vice capogruppo Forza Italia all’Assemblea regionale siciliana, ha proposto di un referendum cittadino.

Lo scopo, secondo Figuccia “sarebbe quello di utilizzare la consultazione popolare per far capire ad Orlando, che ha sempre fatto orecchie da mercante, che la decisione della sua giunta non è accettata dal popolo“.

In merito al corteo No Ztl, che ha causato danni alla segnaletica e agli arredi urbani, sempre secondo Figuccia, non si deve dimenticare che la manifestazione è stata messa in atto per protestare contro quella che viene definita come una tassa surrettizia ed una misura che mette a rischio migliaia di attività commerciali del centro storico.

Redazione NewSicilia



© RIPRODUZIONE RISERVATA