Associazionismo

Youpolis Sicilia: confronto e crescita comune del nuovo gruppo di Giarre

youpolis
13 ago 2015 - 19:06

GIARRE - Non si arresta neanche in estate l’attività di Youpolis Sicilia: sempre più ragazzi sono in fermento per far sentire la loro voce per comunicare che, a differenza dei pessimisti, amano la propria città e sono pronti a tutto pur di migliorarla.

È già passato quasi un anno dalla costituzione dell’associazione, durante il quale sono state espletate diverse attività: dalla testimonianza dei giovani membri in occasione di Ragusani nel Mondo 2014, a interventi nelle scuole per stimolare i giovani ad impegnarsi, a convegni, iniziative, manifestazioni (come “L’impegno che c’è” a Dicembre: il torneo “Facciamo Rete” dedicato a Daniela Dinatale; la commemorazione del terremoto del 1693;  il convegno “Le piccole cose fanno la differenza” ai Benedettini a Catania; Festa della Musica a Chiaramonte Gulfi; “Se io Avrei” dedicato agli errori grammaticali nell’era dei social network; la quarta edizione di “Ragusa Non Dimentica” il 19 Luglio scorso).

Dopo tutte queste attività è arrivato il momento di tirare le somme, “ricaricare le batterie” e prendere alcune decisioni organizzative e logistiche. Per queste ragioni sabato 25 Luglio una delegazione dei gruppi della provincia di Ragusa si è recata a Giarre (CT) per incontrarsi con il nuovo laboratorio Youpolis nato in zona ionica. Una giornata di confronto e programmazione con i nuovi ragazzi etnei che hanno già iniziato a lavorare e a muoversi: dopo aver già segnalato nelle scorse settimane alcune discariche abusive è di pochi giorni fa, infatti, la notizia di un incontro tra i membri del neonato laboratorio e il vicesindaco di Giarre che è servito per ottenere la ripulitura e la restituzione al pubblico di una fontana nel parco giardino di San Giovanni Montebello (frazione di Giarre).

Venerdì 7 Agosto, invece, a tre anni dalla prima esperienza a Punta Secca, si è ripetuta la serata di “politica sotto le stelle” che nel 2012 era servita al nascente gruppo per capire che strada prendere, sognando e immaginando un nuovo modello di impegno civico giovane che ha poi realmente preso forma.

Per la seconda volta, quindi, nella spiaggia di Santa Maria del Focallo si è deciso di rivivere questo momento, ovviamente con un obiettivo diverso: quello di alimentare quel sentimento di impegno vero e “libero” che vuole continuare senza sosta, con costanza, presenza, fattività. 

Se nel 2012 si trattava di una quindicina di persone, nel 2015 Youpolis Sicilia è un’associazione con cinque laboratori in diverse città e con più di quaranta ragazzi. Era necessario quindi ritrovarsi per confrontarsi e andare avanti: nuovi impegni infatti – sia nei singoli territori che al livello di tutta l’associazione – aspettano questi giovani “liberi” per continuare ad alzare la voce. Perché i nostri ragazzi sono tutt’altro che immobili: nel nostro territorio sono diverse le associazioni che si impegnano, suggeriscono, propongono e organizzano direttamente eventi e manifestazioni (spesso aiutandosi tra loro preferendo la collaborazione alla competizione) e questo dovrebbe essere un dato di fatto, un esempio per la collettività e gli altri giovani.

Commenti

commenti

Viviana Mannoia



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un Commento