Emergenza

Vittoria, Moscato e Nicosia (FdI): “Randagi e zecche: viale Europa girone dantesco”

moscato nicosia
21 lug 2015 - 18:13

VITTORIA - I consiglieri di Fratelli d’Italia Andrea Nicosia e Giovanni Moscato denunciano – a seguito di diverse segnalazioni da parte dei cittadini – lo stato di abbandono di alcune zone della città preda di branchi di randagi spesso aggressivi e attaccati dalle zecche.

“Forse per questa amministrazionespiega Giovanni Moscatoesistono cittadini di serie A (magari da insignire con la cittadinanza onoraria!) e cittadini di serie b che vivono lontano dal centro e che vengono dimenticati in maniera irrimediabile. I residenti del viale Europa vivono da settimane una situazione d forte preoccupazione: un branco di randagi terrorizza i cittadini e, nonostante le segnalazioni ai vigili urbani, non è stato preso alcun provvedimento”.

“La scorsa domenica – prosegue il consigliere Moscato – una signora è stata accerchiata dai cani e solo grazie a una buona dose di sangue freddo è riuscita ad evitare l’attacco delle bestie. Mentre stamattina un altro residente si è trovato dinanzi i randagi e ha avuto seri problemi per raggiungere la propria auto. Inoltre i cani sono pieni di zecche che hanno anche invaso i muri dei palazzi. Quindi i residenti si sono dovuti operare per una disinfestazione ma il problema persiste”.

Per Moscato il viale Europa è un vero e proprio girone dantesco e chiede all’amministrazione di intervenire celermente.

“Il viale Europa – aggiunge Andrea Nicosia – fa il paio con la situazione della stazione ferroviaria infestata anch’essa da randagi e con il cagnolino gravemente ferito la scorsa domenica che, nonostante le tante segnalazioni, non è stato soccorso in tempo ed è deceduto in una pozza di sangue nell’indifferenza generale”.

“Soltanto dopo svariate ore e dopo che la notizia era rimbalzata su Facebook – proseguono i consiglieri – è intervenuto tardivamente l’assessore Cannizzo. E’ questa la cifra di un’amministrazione inefficiente e sorda”.

Nicosia ha inoltre ricordate le battaglie per chiedere la mappatura delle presenze di randagi in città con una conseguente sterilizzazione degli animali e il lavoro consiliare riguardante il mancato completamento del rifugio sanitario di contrada Carosone e dell’ambulatorio connesso alla struttura.

“Vogliamo risposte e fatti immediati per i cittadini – concludono Moscato e Nicosia – perché non si può mettere ancora per molto a repentaglio la sicurezza dei vittoriesi”.

Commenti

commenti

Andrea Sessa



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Articoli Correlati

Lascia un Commento