Emergenza

Vittoria, il consigliere Nicosia lancia l’allarme: “Cani randagi: servono interventi immediati”

Immagine d'archivio
Immagine d'archivio
19 giu 2015 - 09:36

VITTORIA - Specie in estate riemerge l’emergenza randagismo in città e sulla questione è intervenuto il consigliere di Fratelli d’Italia Andrea Nicosia che si è scagliato contro l’amministrazione comunale rea di aver preso sotto gamba il problema.

“Abbiamo sollecitato più volte la questione - dichiara Nicosia – depositando interrogazioni e interpellanze; abbiamo sottoposto al voto del Consiglio comunale mozioni, poi approvate all’unanimità, e ordini del giorno e, nonostante tutto, l’amministrazione ha risposto con il più assordante silenzio sul tema.Ciò è dimostrato dalla attuale situazione in città. Le associazioni e i volontari che operano sul territorio – continua Nicosia – chiedono aiuto; sollecitano interventi. Lo hanno fatto rivolgendosi a noi, servendosi della stampa e dei social network”.

In città branchi di cani randagi – specie in zona stazione e zona viale Europa – si aggirano pericolosamente e nemmeno la frazione di Scoglitti è esente dal problema. 

“La causa di tutto ciò – aggiunge il consigliere – deve rinvenirsi nell’assoluta omissione in termini di controllo del territorio. L’amministrazione ha il dovere di attivarsi. Occorre provvedere, come dispone la legge, alla mappatura delle presenze di randagi in città e alla loro immediata sterilizzazione al fine di evitare continue proliferazioni”.

Nicosia cita le leggi in materia che impongono ai comuni di agire auspicando una concertazione con la Regione e le Asp. 

“E’ certo che il mancato completamento del rifugio sanitario di c.da Carosone – conclude Andrea Nicosia – specificatamente dell’ambulatorio a supporto della struttura (su cui siamo intervenuti innumerevoli volte), dimostra il pressapochismo che sul tema ha dimostrato questa compagine amministrativa. Il fenomeno è lasciato alla volontà di associazioni e cittadini, ma non basta!”.

Il consigliere ha infine annunciato la presentazione di una nuova interrogazione per chiedere risposte urgenti all’amministrazione comunale.

 

Commenti

commenti

Andrea Sessa



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Articoli Correlati

Lascia un Commento