Risposta

Vittoria, antimafia e polemiche. Nicosia: “Non fisso appuntamenti per associazioni”

nicosia
Il sindaco Giuseppe Nicosia
10 mar 2015 - 11:28

VITTORIA - La recente visita della commissiona nazionale antimafia, presieduta da Rosy Bindi, ha lasciato uno strascico polemico non indifferente. Dopo l’intervento dell’associazione antiracket ipparina in merito alla mancata audizione della commissione - dopo qualche giorno di “riflessione” – è arrivata la replica del primo cittadino Giuseppe Nicosia che era stato chiamato in causa.

Il sindaco ha parlato di “attacchi ingiustificati all’amministrazione comunale” e ha chiarito che averebbe voluto, per sua volontà, che la commissione incontrasse tutte le associazioni del settore.

“Non capisco - prosegue Nicosia - l’acredine della presidente e i continui riferimenti a presunte dimenticanze del sindaco che, per quanto rispetto possa avere per l’associazione, non ha la funzione di fissare gli appuntamenti in sua vece”.

Qualche polemica era nata intorno a una recente kermesse – svoltasi nel teatro comunale cittadino – dell’associazione. La presidente Eliana Giudice aveva richiamato la politica a principi di responsabilità e trasparenza.

Il recente “caso Dezio” – che ha portato alla sospensione e a un successivo rimpasto di giunta – rimane all’orizzonte. Ma per il sindaco “l’intervento di Eliana Giudice al teatro comunale a me personalmente è molto piaciuto, e non era tale né da sollecitare disegni oscuri né da lasciare segni nell’amministrazione comunale, che anzi ha sostenuto quell’evento e continuerà a sostenere, con quanto è nelle sue possibilità, la concreta e reale attività antiracket”.

“Sono convinto - conclude il primo cittadino - che la presidente Rosy Bindi è talmente sensibile e attenta alle questioni locali che troverà il modo di incontrare i soggetti che nei territori si occupano a vario titolo di legalità, senza dover passare per il mio tramite”.

Commenti

commenti

Andrea Sessa



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Articoli Correlati

Lascia un Commento