Amministrative

Trapani: Fazio decade dal ballottaggio, Savona unico candidato

Fazio
17 giu 2017 - 17:43

TRAPANI - Dopo lo scandalo di Mare Monstrum, Girolamo Fazio si rende protagonista anche di un altro scandalo. Pare che l’ex deputato, indagato per corruzione, abbia volutamente fatto decadere la sua nomina dal ballottaggio del 25 giugno e abbia lasciato Trapani.

Fazio non ha infatti presentato la lista degli assessori entro il termine previsto, le 14 di oggi. Ora l’unico candidato rimasto è Pietro Savona, che pur non avendo un avversario, per essere eletto deve sperare in un’affluenza alle urne di almeno il 50% e e del 25% di consensi del corpo elettorale. Una vera impresa, visti i numeri: più di 60 mila iscritti alle liste di Trapani e quindi necessari più di 15 mila consensi.

Dal canto suo Savona, che aveva già designato una lista di assessori, ha aggiunto oggi i candidati al Bilancio e all’Urbanistica, rispettivamente Giuseppe Scalabrino e Nunziata Gabriele, presentati stamattina al municipio di Trapani insieme a una integrazione di programma.

Scalabrino, 54 anni, è ingegnere e docente di ruolo all’istituto industriale di Trapani. Gabriele, 49 anni, è laureata in economia e commercio ed è dirigente dell’area finanziaria dell’Iacp.

I due nomi sono da aggiungere a quelli già presentati settimane fa: Ninni Polizzi (Ambiente e Rifiuti), Ignazia Bartholini (Servizi Sociali) e Carlo Foderà (Frazioni).

“Ho scelto i due nomi che vanno a completare la squadra assessoriale – afferma Savona – ancora una volta tra i professionisti della nostra città, in modo da poter contare sul contributo di persone che possano spendere le loro capacità ed esperienze sin da subito al servizio della nostra città”.

Commenti

commenti

Redazione NewSicilia



© RIPRODUZIONE RISERVATA