Comune

“Un tavolo di dialogo sulla situazione della pubblicità esterna catanese”

tavolo commissione tributi
19 giu 2015 - 17:48

CATANIA - Mettere ordine nella caotica situazione del mercato della pubblicità esterna catanese. Questo l’obiettivo del tavolo tecnico tenuto stamattina tra la commissione comunale ai Tributi e il direttore dell’A.a.p.i (Associazione Aziende Pubblicitarie Italiane) Franco Meroni. “Un confronto per capire modalità e tempistiche di intervento su un settore molto complesso e che deve seguire le nuove normative del piano generale di impiantistica pubblicitaria”. A ribadirlo è stato il presidente della commissione Salvatore Tomarchio nel corso della conferenza dei servizi a cui hanno preso parte rappresentanti del Comune, imprenditori e molti addetti ai lavori. Avere le idee chiare su come agire è fondamentale per evitare di commettere gravi errori soprattutto alla luce di quanto stabilito dalla delibera del C.g.a poco tempo addietro”.

Ampio spazio è stato dato anche al tema legato all’abusivismo nell’impiantistica pubblicitaria. Cartelloni enormi che vengono istallati ai bordi della strada nel giro di una notte senza alcun tipo di autorizzazioni o permessi. Da qui la possibilità di gettare le basi per cominciare a preparare un nuovo piano generale sulla pubblicità esterna per evitare che le aziende del settore vengano penalizzate ulteriormente con conseguente perdita di posti di lavoro. Un concetto ribadito anche dal direttore dell’ A.a.p.i Franco Meroni che ha spiegato comela situazione catanese è oltremodo ingarbugliata. Il protocollo sottoscritto con il sindaco puntava a mettere ordine nel nostro ambito assicurando una sistemazione del territorio grazie a nuovi bandi di gara e nuovi regolamenti. Un’intesa sottoscritta allora dal 90% delle imprese catanesi. Poi c’è stata questa sentenza del Cga che ha creato tante difficoltà. Problemi che possono essere risolti cominciando con il leggere con attenzione il testo stesso della sentenza visto che, a parer mio, essa stessa prevede la possibilità di intervento da parte dell’amministrazione nella riconsiderazione e rivalutazione di tutti i suoi atti normativi”.

Da qui le proposte della commissione ai Tributi che chiede al sindaco di velocizzare l’iter procedurale per la modifica regolamentare, trovare delle soluzioni ponte che consentano di chiudere definitivamente la questione legata all’abusivismo, sfruttare adeguatamente il sistema delle gare d’appalto per assicurare la piena concorrenza nel settore della pubblicità esterna.

Commenti

commenti

Redazione NewSicilia



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un Commento