Elezioni

Stefania Prestigiacomo, asso nella manica di Berlusconi per la Regione

maxresdefault
10 mar 2017 - 17:41

PALERMO - In Sicilia, per il Centrodestra, primarie in bilico; il presidente Berlusconi, contrario alle consultazioni del 23 aprile per la scelta di un candidato unico alle prossime regionali, pare che voglia puntare su una propria candidatura “in rosa”. E Stefania Prestigiacomo appare proprio la designata; originaria di Siracusa e parlamentare di Forza Italia sin da 1994, è stata più volte ministro nei precedenti governi di Berlusconi. Una suddetta presa di posizione da parte del leader azzurro, chiaramente provocherà subbugli non di poco conto, non solo all’interno di Forza Italia, considerato che già circolavano i nomi dell’europarlamentare Salvo Pogliese, dell’on. Schifani, ma anche a livello dei movimenti alleati, come la Lega di Salvini, con il candidato on. Angelo Attaguile, o ancora con l’on. Nello Musumeci, promotore dell’accordo delle previste primarie del prossimo 23 aprile. Ma Berlusconi, a quanto pare, vuole andare diritto per la sua strada e niente scelte democratiche, tanto ormai non servono a nulla e, di riflesso, favorire i grillini.

Adesso che faranno Nello Musumeci, Angelo Attaguile, Saverio Romano, La Russa e tutti gli altri che sceglieranno di diventare “non soci”?

A Sinistra? Beh, anche da questa parte non si naviga su acque meno agitate, visto che il nuovo “Movimento democratico dei progressisti”, nato dalla scissione del PD, raccoglie nuovi transfughi, oltre ai parlamentari nazionali Angelo Capodicasa e Pippo Zappulla, la deputata regionale Mariella Maggio. Nonchè sindaci di diversi comuni dell’Isola.

E ancora un’altra domanda: il PD e il MDP saranno insieme per le prossime regionali o sceglieranno anche loro di “difendere” la leadership dei Cinque stelle? E il presidente Crocetta troverà l’aiuto del PD e del Movimento degli scissionisti?

Chiaramente tutto da vedere, perché, come si dice in Sicilia ci sono “assai petri ’ntà linticchia!”, visto che l’inchiesta, per voti di scambio di Termini Imerese, coinvolge politici locali e, a quanto pare, vicini al senatore Beppe Lumia, considerato il regista del governo regionale di Rosario Crocetta.

Giuseppe Firrincieli

Commenti

commenti

Redazione NewSicilia



© RIPRODUZIONE RISERVATA