Votazioni

Sicilia, legge elettorale in approvazione: quorum scende al 40%

elezioni-comunali-italia
9 ago 2016 - 08:15

PALERMO – In Sicilia sarà più semplice diventare sindaco al primo turno e chi supererà il 40% potrà contare su un consiglio comunale ‘blindato’ grazie al premio di maggioranza alle liste collegate al candidato vincente, la coalizione infatti avrà almeno il 60% dei seggi.

Resistendo all’ostruzionismo del centrodestra e al tentativo di sospensiva, appoggiato anche dai 5stelle e bocciato dall’aula, governo e maggioranza sono riusciti a portare avanti la riforma elettorale per gli enti locali.

Le norme più importanti erano state approvate la scorsa settimana: la riduzione dal 50 al 40% della soglia per i ballottaggi con l’elezione al primo turno del candidato sindaco e il premio di maggioranza per le liste collegate.

Come contrappeso, la riforma modifica il quorum necessario per la mozione di sfiducia al sindaco: basterà il 60% dei consiglieri per mandare a casa il sindaco anziché i due terzi del consiglio comunale. Gli articoli del ddl sono stati approvati e l’aula è stata rinviata a domani per il voto finale.

Redazione NewSicilia



© RIPRODUZIONE RISERVATA