Incontro

“Sicilia: l’alternativa ancora possibile”: riflessione del Centro Democratico

incontro centro democratico siciliano
5 set 2016 - 17:13

CATANIA – “Sicilia: l’alternativa ancora possibile”: è stato questo il tema affrontato ieri, domenica 4 settembre, a Zafferana Etnea, dal Centro Democratico siciliano durante una giornata di riflessione politica. 

Nella cornice dell’Hotel Emmaus, il presidente del Centro Democratico Bruno Tabacci, l’on. Mario Caruso, il vice sindaco di Catania Marco Consoli, con la moderazione del coordinatore CD per la Sicilia Francesco Attaguile, si sono confrontati con docenti universitari, esperti siciliani e non, amministratori locali, rappresentanti di associazioni e deputati, su una nuova proposta: una alleanza di popolo e di cittadini che intende cambiare le classi dirigenti isolane, non più credibili, ed avviare il grande progetto di riposizionamento della Sicilia e del Sud, nel quadro delle trasformazioni in atto in Italia, in Europa e nel Mediterraneo.

In particolare, Marco Consoli ha sottolineato come l’azione del Centro Democratico si rivolge e mira a coinvolgere direttamente i cittadini di buona volontà e gli esponenti della società civile: quindi produrre speranza e mobilitare risorse, anche esterne, rendendo protagonisti volti nuovi e valorizzando i giovani.

L’on. Mario Caruso ha richiamato l’attenzione sull’importanza del radicamento e dell’organizzazione del Centro Democratico sul territorio siciliano, annunciando nuove occasioni di incontro e di confronto, al fine di meglio convogliare le istanze locali, e dare ad esse le opportune risposte. Il tutto con un ripudio della logiche clientelari e degli stilemi logori della vecchia politica.

Il presidente del Centro Democratico Bruno Tabacci ha concluso la giornata di riflessione esprimendo soddisfazione per la qualità del dibattito scaturito e per gli stimoli raccolti. Ha inoltre ricordato il ruolo chiave ed il peso specifico del partito nel sostegno al Governo Renzi e ha lanciato la sfida per il consolidamento del CD in Sicilia, che ancora una volta rappresenterà il laboratorio dei futuri assetti di politica nazionale.

Durante la manifestazione, infine, il Commissario cittadino del CD per Catania, Mario Lo Faro, ha posto l’accento sulla posizione critica del partito nei confronti dell’esecutivo regionale e del Governatore Crocetta, sottolineando in tal senso la differenza rispetto all’ondivago e poco coerente atteggiamento assunto dal PD siciliano, che sostiene oggi l’inquilino di Palazzo d’Orleans, ma ne programma già la rimozione.

Rossana Nicolosi



© RIPRODUZIONE RISERVATA