Riforma

Sicilia, cambia il sistema elettorale: aboliti i ballottaggi

elezioni-comunali-italia
1 ago 2016 - 19:43

PALERMO - Rivoluzione in chiave elezioni in Sicilia: l’Isola, infatti, potrebbe essere la prima regione che abolirà i ballottaggi nei grandi comuni.

La riforma è stata votata questa mattina in Commissione Affari istituzionali dell’Assemblea Regionale: tutti favorevoli, fatta eccezione per i due rappresentanti del Movimento 5 Stelle. La prossima settimana, dunque, potrebbe esserci un ulteriore passo decisivo nell’applicazione della norma.

Qualora dovesse essere approvata, i comuni con più di 15 mila abitanti voteranno una volta sola. Fino a questo momento, infatti, questo sistema vale solo per le aree urbane con un massimo di 10 mila abitanti. In questo modo, dunque, il sistema elettorale siciliano si adeguerebbe a quello nazionale.

Basterà un solo turno per eleggere il sindaco: chi avrà il numero più alto di voti diventerà primo cittadino. In caso di parità, invece, sarà il diritto di anzianità a decidere: chi ha la carta d’identità più vecchia avrà la meglio.

Redazione NewSicilia



© RIPRODUZIONE RISERVATA