Condanna

Sentenza “extrabudget”: batosta per la Monterosso, assoluzione per Lombardo

Monterosso
Patrizia Monterosso
21 lug 2015 - 17:34

PALERMO - Arriva la sentenza definitiva dei giudici della Corte dei Conti sulla vicenda “extrabudget”, riguardante presunti fondi assegnati ad enti di formazione siciliani oltre quelli previsti dal pof del 2007 da alcuni esponenti della Regione Siciliana.

La condanna più pesante è per l’attuale segretario generale Patrizia Monterosso che dovrà restituire alle casse siciliane quasi 1,3 milioni di euro. Accolto invece il ricorso dell’ex governatore Raffaele Lombardo e del funzionario Salvatore Di Francesca. L’ex assessore Carmelo Incardona dovrà risarcire circa 800 mila euro, circa 30 mila in meno rispetto alla condanna di primo grado.

Confermata l’assoluzione della funzionaria Loredana Esposito. Sanzioni anche per gli ex assessori Santi Formica, ammenda da 379 mila euro, Luigi Gentile  ammenda da 224 mila euro, la dirigente Alessandra Russo, ammenda da 378 mila euro, Maria Carmela Di Bartolo, ammenda da 474 mila euro, e l’ex dirigente del servizio Rendicontazione, Nino Emanuele  costretto a restituire 365 mila euro.

Inutili le tesi difensive secondo cui, sarebbe venuto meno il danno erariale visto che la Regione ha avviato le procedure per recuperare le somme erogate corrispondenti a circa quattro milioni di euro, attraverso lo strumento della compensazione o delle ingiunzioni di pagamento agli enti.

Commenti

commenti

Santi Liggieri



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Articoli Correlati

Lascia un Commento