Infrastrutture

Riforme: “Piano per il sud” in Sicilia 19 interventi. Delrio:” Vogliamo favorire gli imprenditori”

delrio
Il ministro Graziano Delrio
13 set 2015 - 11:44

SICILIA – “L’obiettivo è favorire gli imprenditori che decidono di potenziare la loro attività. Tra le opzioni c’è la defiscalizzazione degli investimenti”. 

Esordisce così, il Ministro delle Infrastrutture e dei Trasporti Graziano Delrio, commentando il “Piano per il sud”, progetto di riforma targato governo Renzi, che punta a completare una serie di interventi infrastrutturali al meridione.

Dopo tanti progetti e promesse non mantenute dai precedenti governi, infatti, ci pensa anche l’attuale presidente del Consiglio a portare avanti l’istanza del tanto vituperato “cambiamento”.

Campania, Calabria, Molise, Puglia, Basilicata, Sardegna e Sicilia: sette regioni italiane e cento milioni di euro stanziati per la realizzazione di opere attese da decenni. 

“Puntiamo sulla interconnessione fra reti diverse, collegando alla ferrovia gli aeroporti di Lamezia Terme e Catania e alla metropolitana quello di Napoli - dichiara Delrio -. Poi c’è il potenziamento della ferrovia Salerno-Reggio Calabria, della Palermo-Catania”.

Nello specifico il Mit riporta che in Sicilia sarebbero 19 gli interventi predisposti (citiamo testualmente dal file in pdf. contenuto nel sito del ministero per le infrastrutture e i trasporti):

  1. Ponte sulle Stretto di Messina – partecipazione alla Società Stretto di Messina
  2. Ponte sulle Stretto di Messina – opere alla sponda siciliana
  3. Linea Messina – Catania: tratta Giampilieri-Fiumefreddo
  4. Raddoppio binari per la ferrovia Catania Ognina-Catania Centrale
  5. Sistemazione Nodo di Catania
  6. Raddoppio bivio Zurria – Catania Acquicella
  7. Linea Palermo-Catania – tratta Bicocca-Motta
  8. Linea Palermo-Catania – tratta Motta-Catenanuova
  9. Linea Palermo-Catania – tratta Catenanuova-Pollina
  10. Linea Palermo-Catania – tratta Pollina-Castelbuono
  11. Raddoppio Fiumetorto – Castelbuono
  12. Nodo di Palermo
  13. Velocizzazione Catania – Siracusa
  14. Velocizzazione Siracusa – Ragusa – Gela
  15. Velocizzazione Palermo – Agrigento
  16. SCC Palermo-Messina e Messina – Siracusa
  17.  Potenziamento tecnologico e velocizzazione Messina – Palermo e Messina – Catania – Siracusa
  18.  Interventi di potenziamento infrastrutturale per adeguamento al nuovo modello di esercizio della Regione Sicilia, prioritariamente per la velocizzazione dell’itinerario Palermo-Catania
  19.  Sicurezza nelle gallerie ferroviarie regione Sicilia

L’ultimo punto risveglia il malcontento generale, quanto mai attuale, se si pensa alla situazione sull’autostrada Catania – Siracusa, dove i tunnel sono al buio da mesi. Tale situazione ha messo in grave pericolo la vita di chi, ogni giorno, percorre quel tratto di strada per recarsi a lavoro. Pare che al momento siano in corso i lavori per la messa in sicurezza del posto; staremo a vedere.

“Nessun libro dei sognispiega il ministro -. I dati sul lavoro e sui consumi ci dicono che c’è un inizio di ripresa - continua Delrio -. Adesso comincia la fase due: oltre alle riforme e alla riduzione delle tasse, bisogna rafforzare gli investimenti – conclude -. L’edilizia è il settore che ha pagato di più la crisi. E da solo può far girare il vento: l’80% dei materiali utilizzati viene dal nostro Paese, crea un indotto formidabile”.

Commenti

commenti

Vittoria Marletta



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Articoli Correlati

Lascia un Commento