Attesa

Riforma dei rifiuti, ieri niente giunta regionale. Crocetta non c’era. Contraffatto: “Speriamo non ci creino problemi”

rifiuti1
15 giu 2016 - 11:14

PALERMO - Niente giunta regionale di governo ieri sera per l’assenza del Presidente della regione che per questa settimana non sarà disponibile e dunque niente riforma dei rifiuti.

La nuova norma che darebbe vita all’Eser, l’agenzia regionale unica dei rifiuti, sopprimendo tanto gli Ato quanto le Srr (leggi qui la proposta di riforma) non è stata, dunque, trattata visto che il Presidente Crocetta vuole esserci quando sarà trattata una riforma così delicata.

“Io spero che questo slittamento non crei problemi ai termini dell’accordo raggiunto con Roma – dice l’assessore all’Energia Vania Contrafatto – anche se si tratta solo di qualche giorno di tempo in più che non incide sul percorso della riforma stessa e sul cronoprogramma che abbiamo concordato” .

Quella della Contrafatto in realtà è più di una speranza. è logico pensare che anche se nell’accordo era previsto che la giunta approvasse la riforma entro il 15 giugno (oggi) questo non torni a mettere tutto in discussione anche perchè il primo step di verifica è stato fissato in giovedì 23 giugno e in quella occasione la delibera di giunta dovrebbe essere già arrivata.

“Andrò a Roma giovedì della prossima settimana – conferma la Contrafatto – proprio per la prima verifica e conto di portare con me il disegno di legge di riforma varato dalla giunta di governo con tutte le eventuali modifiche che dovessero emergere. Valuteremo tutto insieme prima di trasmettere il ddl alla Commissione dell’Ars per l’avvio dell’analisi”.

Il programma prevede che da qui alla chiusura estiva la Commissione lavori sulla riforma e alla ripresa dei lavori di settembre sala d’Ercole affronti il tema con procedura d’urgenza per giungere ad una approvazione della riforma dei rifiuti prima della sessione di bilancio.

Per leggere tutto l’approfondimento di Manlio Viola clicca qui.

Redazione NewSicilia



© RIPRODUZIONE RISERVATA