Referendum

Riforma costituzionale: Castiglione spiega le ragioni del sì

1
1 dic 2016 - 18:36

ACI CASTELLO -Sarebbe un vero peccato perdere questo importante treno per il futuro. Ci troviamo davanti l’ennesima occasione storica per cambiare la nostra nazione e proiettarla verso un futuro di stabilità e modernità istituzionale. Per questo abbiamo la grande opportunità di spiegare ai nostri concittadini i motivi che ci hanno portato a sposare la volontà di superare il bicameralismo paritario, ottenere una forte riduzione dei costi, dirimere i conflitti tra stato e regioni, attuare l’obbligo di discussione alla Camera delle leggi di iniziativa popolare, abbassare il quorum nei referendum, abolire il Cnel“.

Questo l’appello del sottosegretario alle Politiche agricole alimentari e forestali Giuseppe Castiglione che ieri pomeriggio, nei locali dell’ ex stazione di Cannizzaro, ha concluso un incontro aperto dagli interventi del vice presidente del Consiglio comunale castellese, Salvo Tosto e del vice sindaco Ezia Carbone, insieme ai comitati dell’iniziativa intitolata “Le ragioni di una scelta per cambiare l’Italia”.

Al termine della conferenza, che ha registrato la presenza tra gli altri del presidente del Consiglio comunale Carmelo Scandurra, dei consiglieri comunali del Nuovo centro destra e del segretario del locale circolo Pd Antonio Marano, c’è stato anche spazio per le domande rivolte dal pubblico ai relatori ed in particolare al componente del governo nazionale ed esponente del partito guidato da Angelino Alfano.

Redazione NewSicilia



© RIPRODUZIONE RISERVATA