Querelle

Resort Siculiana, WWF: “Siamo assolutamente contrari e faremo barriera”

Riserva Naturale Torre Salsa
29 mar 2016 - 13:25

SICULIANA – “Non c’è nessuna spaccatura tra gli ambientalisti, rimaniamo tutti contrari alla costruzione del resort”. Non lascia spazio a nessun dubbio il responsabile WWF Sicilia, Franco Andaloro.

Il tema caldo degli ultimi giorni nel comune di Siculiana, in provincia di Agrigento, è quello legato alla costruzione di una struttura turistica vicino la riserva di Torre Salsa. Come ha precisato Andaloro, “siamo contrari perché il resort così come è previsto oggi non è sostenibile dal punto di vista ambientale”. 

Una dichiarazione che mette fine a ogni ipotesi di spaccatura interna fra gli ambientalisti. Dubbio suscitato dalle ultime affermazioni del geologo Antonio Calamita. Il delegato del WWF, infatti, ha sottolineato il suo favore alla costruzione del resort turistico, soprattutto se realizzato con materiali a scarso impatto ambientale e a 350 metri di distanza. Ma si è trattato solo di un’opinione “personale e non del WWF”, spiega Andaloro.

Inoltre, lo stesso rappresentante regionale fa chiarezza sulla posizione della riserva, che “nel 2012 aveva espresso un parere positivo non vincolante con una serie di prescrizioni da adottare per la costruzione del resort”.

Posizione radicalmente cambiata, che ha lasciato molte perplessità al sindaco di Siculiana ma Andaloro precisa: “Negli ultimi 4 anni sono state introdotte nuove regolamentazioni e direttive sui siti di interesse comunitario, ragion per cui la riserva ha chiesto la sospensione del parere e una rivisitazione del VINCA (studio incidenza ambientale)”.

Intanto, la prossima domenica alle ore 16,30, il sindaco incontrerà gli ambientalisti e i cittadini per fare il punto sulla vicenda.

Andrea Lo Giudice



© RIPRODUZIONE RISERVATA