Accordo

Renzi e il sindaco Orlando hanno firmato il Patto di Palermo

Firma patto Palermo
30 apr 2016 - 18:49

PALERMO – “Entro i prossimi due anni dobbiamo rilanciare il Mezzogiorno”: così si presenta il premier Matteo Renzi al momento di firmare il Patto di Palermo con il sindaco del capoluogo siciliano, Leoluca Orlando.

Un patto che è solo un’anticipazione di quello che sarà a livello regionale e che lascia ampie speranze per un reale cambio di rotta: “L’obiettivo è di ammodernare le infrastrutture creando nuovi posti di lavoro – spiega il capo del governo -. Dobbiamo rilanciare il Sud e far crescere il Pil”.

Il Patto di Palermo, così come quello di Catania e quello regionale, prevede degli accordi ben precisi da rispettare. “Nessuno può tirarsi indietro. In tal caso dovrebbe dare spiegazioni”. Questo perché è solo così che si può puntare a cambiare le cose.

“Si parla sempre di bellezze naturali – spiega il premier – e si guarda sempre il bicchiere mezzo pieno. Dobbiamo sporcarci le mani per far ripartire il Mezzogiorno e la Sicilia”.

Il tanto atteso accordo, che è stato anche messo in discussione è arrivato. Adesso dalle parole bisogna passare ai fatti.

Andrea Lo Giudice



© RIPRODUZIONE RISERVATA