Lab 2.0

A Ragusa incontro di “Chiamalacittà”, Migliore: “Non possiamo cadere nell’oblio”

Sonia Migliore, portavoce laboratorio 2.0 Ragusa Chiamalacittà
7 mag 2016 - 19:33

RAGUSA – “Dobbiamo rialzarci dalle macerie e ricostruire”. Con queste parole la portavoce del Lab 2.0 “Chiamalacittà”, Sonia Migliore, analizza la situazione che sta vivendo Ragusa e la necessità di dover cambiare qualcosa per uscire da una situazione catastrofica.

“Oggi, più che mai, stiamo vivendo un momento difficile e confuso in cui sarebbe bene fermarsi e riflettere. Ragusa sta subendo un impoverimento sociale, culturale ed economico. Tanto per fare degli esempi, non possiamo non tenere presente lo smantellamento della provincia, l’incertezza sull’università o lo smantellamento della sanità. Dobbiamo ritrovare la retta via, anche dove il Movimento 5 Stelle boccia le nostre proposte, non si sa se per il semplice fatto che siamo opposizione o meno e dove, lo stesso movimento politico, usa la forza di protesta per avere maggior potere nel governo”.

La lotta politica c’è, ovunque, ma in occasione dell’incontro, la Migliore sottolinea l’importanza che questa lotta debba passare in secondo piano: “Dobbiamo tornare a valorizzare i principi di legalità e trasparenza, per poter investire sul turismo, la cultura e i beni culturali. Dobbiamo rivedere anche alcune cose per quanto riguarda l’integrazione socio sanitaria”.

Un cambiamento possibile, ma in cui tutti devono credere e collaborare: “Per questo lanciamo un appello a tutte le forze politiche, al fine di poter elaborare un progetto insieme. Noi ci siamo”.

Andrea Lo Giudice



© RIPRODUZIONE RISERVATA