Viabilità

Ponte sullo Stretto: Renzi dice “sì”

Matteo-Renzi-616x600
3 mar 2016 - 12:37

MESSINA - Se ne discute da tempo, verrebbe da dire “immemore” ormai. Ma il tutto si è ridotto a semplici parole e nulla di fatto.

E sarà ancora così. O meglio: il ponte sullo Stretto di Messina verrà fatto, ma non sicuramente adesso. Questo è quello che ha dichiarato il premier Matteo Renzi a Isoradio facendo il quadro generale della situazione in Sicilia.

Secondo il primo ministro, infatti, la priorità è sistemare le strade e la viabilità interna di un’Isola che è bellissima ma collegata veramente male. Basta pensare alla caduta del ponte Himera o a quello di Scorciavacche, durato poco più di una settimana. E, ancora, bisognerà sistemare anche la linea ferroviaria, lenta, obsoleta e in molti tratti ancora con un solo binario.

Il problema è attribuibile alla progettazione delle cose, fa capire Renzi: impossibile che un tratto di strada ceda dopo pochi giorni. Vuol dire che le cose sono state fatte male, o, come direbbe lui, “coi piedi”.

Una volta sistemati questi problemi, il ponte sullo Stretto sarà una cosa possibile, anche perché “ritengo sia utile, ma deve esserci anche una linea ferroviaria veloce”. Tempi e costi, ovviamente, sono impossibili da prevedere.

Inutile dire che dovrebbero cambiare molte cose, ma, in fondo, sognare non costa nulla.

Andrea Lo Giudice



© RIPRODUZIONE RISERVATA