Economia

È polemica fra Forconi e Coldiretti sul prezzo del latte

latte goccia
7 feb 2015 - 12:07

PALERMO -  Siamo alle solite. Mettono in giro voci di un ulteriore abbassamento del prezzo del latte di 3 centesimi e, d’accordo con Lactalis che gli concede la scena, si presentano come salvatori della patria”. Sono queste la parole cariche di disappunto pronunciate dai Forconi all’indomani della manifestazione che si è svolta in piazza Francesco Crispi, durante la quale Coldiretti e Codacons hanno presentato il grande dossier “l’attacco alle stalle italiane“.

Non si sono fatte attendere le rivendicazioni anche nei confronti dei politici che hanno appoggiato la battaglia della Coldiretti. “La confederazione nazionale, secondo una tecnica consolidata, mette in scena una farsa degna di teatri di avanspettacolo, attori protagonisti i politici regionali”.

Dichiarazioni dure che hanno creato un bollente botta e risposta. All’organizzazione agricola che ha previsto un aumento del prezzo del latte fortemente esoso, il movimento dei Forconi risponde sprezzante “Che gli servisse la scena per dare parvenza di rappresentanza di una categoria era scontato, ma il modo e i tempi sono decisamente da condannare. Saranno ancora una volta i notai delle decisioni della GDO nel sancire la diminuzione del prezzo del latte prossimo venturo”.

Segue lo stesso filo rosso anche Giovanni Pitruzzella, membro al Senato della commissione per le riforme economiche che chiede alle autorità competenti “di fare luce sugli abusi di dipendenza economica a danno dei produttori di latte fresco” in riferimento alle multinazionali operanti nel settore.

Commenti

commenti

Vittoria Marletta



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Articoli Correlati

Lascia un Commento