Iniziativa

Pci: su Facebook ”Comunisti a Palermo una biografia visiva”

comunisti a Palermo
13 ott 2015 - 11:42

PALERMO - È stata creata su iniziativa del giornalista e scrittore Fulvio Abbate la pagina Facebook ”Comunisti a Palermo, una biografia visiva del Pci in città”, una sorta di amarcord fotografico e non solo del partito comunista a Palermo.

Sono molti i post di vecchi comunisti, ma anche dei loro figli e nipoti, con foto in bianco e nero che rievocano le sezioni, manifestazioni, assemblee, personaggi del vecchio Pci.

Nelle scolorite immagini appaiono Ingrao, Renato Guttuso, Palmiro Togliatti, Luigi Longo, Berlinguer, D’Alema, il partigiano Rosolino Cottone, lavoratori, studenti, giornalisti uniti da quello che all’epoca era un ideale comune.

”Questo gruppo - scrive Abbateche immagina una sorta di biografia visiva del Partito comunista italiano a Palermo, è nato il 18 settembre 2015 da una domanda improvvisa giunta dalla memoria personale. Nei locali della federazione cittadina di via Caltanissetta, sarà stato il 1971, esisteva la foto di un comizio di Palmiro Togliatti in piazza Politeama, quasi certamente tenuto alla fine degli anni Quaranta: tre, o forse quattro, scatti distinti uniti tra loro così da offrire l’idea del colpo d’occhio orizzontale e dell’ampiezza del ‘popolo comunista’ palermitano sullo sfondo del teatro: dove è poi finita quella foto? Così come l’altro scatto che mostrava sempre Togliatti tra i suoi compagni, al centro, aria da preside, in un belvedere di Monte Pellegrino”.

”Nonostante il tempo ci sia nemicoprosegue - vogliamo sperare che, ben oltre le immagini d’agenzia, qualcosa sia rimasto nelle custodie dei cassetti privati, al riparo negli albumini dalle copertine di plastica scozzese. Ci piacerebbe che quei ‘documenti’ visivi, fotografici, iconici tornassero alla luce grazie alla rete. Ancora un dettaglio microstorico, di quartiere: era il 1980, così credo, quando Enrico Berlinguer visitò la sezione Togliatti di via Dalmazia 12, sempre a Palermo, per incontrare gli iscritti e rispondere sui prodromi della parabola elettorale, dunque epocale, discendente che il suo partito aveva intrapreso, anche in questo caso chissà se esiste una prova fotografica di quella giornata, se così fosse confidiamo di ottenerla”

Commenti

commenti

Redazione NewSicilia



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un Commento